Ma_fack di Ma_fack
Ominide 1415 punti

Nel Giugno del 1934 si ebbe la “Notte dei Lunghi Coltelli” in cui Hitler fece massacrare i capi dell'ala sinistra del partito. Successivamente Hitler prese su di sé, oltre alla carica di cancelliere, quella di capo di stato, dopo la morte di Hindemburg, e di capo supremo delle forze armate, prendendo il titolo di Furher (capo carismatico). Nasce così il Terzo Reich. Per consolidare il regime si ricorse inoltre al rogo dei libri proibiti, ad opera del ministro per la Cultura e la propaganda Joseph Goebbels, per distruggere simbolicamente le culture avversarie.
Caratteristica chiave del nazismo fu l'esaltazione della superiorità della razza ariana, la quale doveva mirare a guadagnarsi il proprio “spazio vitale” espandendosi verso oriente (Russia) e eliminando le impurezze presenti nella popolazione (gli ebrei). Questa persecuzione verso gli ebrei tuttavia non era dovuta tanto ad una motivazione razzista quanto economica in quanto: gli ebrei controllavano le banche (e alla Germania serviva denaro) ed erano creditori di molti. In questo modo i problemi furono risolti. Nel 1935 furono inoltre emanate le Leggi di Norimberga con le quali gli ebrei venivano negati di qualsiasi occupazione lavorativa e del diritto di voto; inoltre i matrimoni misti (ebrei-tedeschi) furono proibiti e quelli già esistenti furono annullati. Nel 1938 la persecuzione di fa sempre più brutale. Comincia infatti l'arianizzazione dei beni ebraici e nel Novembre dello stesso anno si ebbe la “Notte dei Cristalli” dove molti ebrei furono uccisi e le vetrine dei loro negozi furono distrutte, così come i negozi stessi.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email