Video appunto: Franco, Francisco - Sua politica

Franco Francisco e la sua politica



Francisco Franco si è distinto come un cattolico molto conservatore, nazionalista e anticomunista: ha sostenuto il colpo di Stato che ha determinato l'inizio della guerra civile spagnola. Un conflitto destinato a durare 3 anni.
Sostenuti dalla Germania nazista e dall'Italia fascista, i nazionalisti hanno vinto la guerra.

Franco prese poi definitivamente il controllo della Spagna, instaurando un regime che sarebbe durato dal 1° aprile 1939 al 20 novembre 1975, giorno della sua morte.

Durante la dittatura, molte libertà fondamentali furono sospese, fu imposto un unico partito e un unico modo di pensare, e fu stabilito il controllo totale su tutti gli aspetti della società, a cominciare dall'istruzione. Ogni opposizione veniva violentemente e sistematicamente repressa da una forza di polizia con una missione di sorveglianza totale e permanente, i cui membri venivano popolarmente chiamati "i grigi" per il colore delle loro uniformi.
D'altra parte, Franco, che si faceva chiamare "Generalissimo", cercava di guadagnare il consenso del popolo promuovendo il culto della sua personalità. Attraverso la propaganda, si prestava come colui che aveva salvato la Spagna dalla decadenza e dall'anarchia che si stavano diffondendo a causa del comunismo, e l'aveva guidata ad essere "una, grande e libera", come diceva il motto che riassumeva i suoi ideali.
Negli anni Settanta, la politica di Franco si è indebolita e l'opposizione e le proteste sono aumentate, anche se non potevano ancora manifestarsi liberamente. La mattina del 20 novembre 1975, la morte del Caudillo fu annunciata in televisione.

Spagna nera e Spagna rossa
Le parti in conflitto sono spesso indicate come la parte repubblicana e la parte nazionale:
La parte repubblicana si è formata intorno al governo democraticamente eletto della Spagna, formato dal Fronte Popolare. Con il supporto di: URSS e Messico
La parte ribelle, che si è definita la parte nazionale, è stata organizzata da Francisco Franco. Con il supporto di: Germania nazista, Regno d'Italia e Repubblica Portoghese