La formazione della terza internazionale

Una rivoluzione mondiale:
La pretesa della risoluzione doveva portare ad una società socialista
Questo progetto non doveva essere solo affare della Russia, Lenin pensava ad una rivoluzione mondiale, in questo modo venivano rovesciati i regimi capitalistici.
Per realizzare questo era necessario che in ogni paese ci fossero i rivoluzionari, i singoli movimenti operai dovevano liberarsi di quei dirigenti legati alla seconda internazionale. Dove venivano rinnegati i principi del socialismo.

Bisognava voltarle le spalle: fondare una uova internazionale della quale il partito comunista russo era la guida.
Difficili condizioni interne e internazionali non impedirono questo.
Terza internazionale: 1919 convocato a Mosca congresso socialista: scarsa partecipazione di delegati stranieri per difficoltà comunicazioni e trasporti

Ma il congresso dichiarò costituita una terza internazionale che si propose di risollevare la bandiera del socialismo inteso nella nuova versione bolscevica.
I partiti aderenti alla terza internazionale: comunisti loro nome, si impegnavano a seguire l'insegnamento russo diffondendo la rivoluzione bolscevica nel mondo.

Programma comunista e speranze di rinnovamento:
Diffuso da una buona propaganda nei paesi occidentali, appena usciti dalla guerra, animi pini di speranze per un rinnovamento che la guerra aveva in più modi alimentato segnando la fine dell'epoca e quindi l'inizio della stagione nuova.

Propaganda rivoluzionaria (tutto questo portò ad una limitata adesione al programma della III)
-muove dalla lotta contro la guerra
-raccolto da coloro che non avevano aderito alla guerra
-o dai paesi vinti : umiliazione
-linguaggio Lenin (duro, aggressivo: estremismo)
-rozzezza del suo pensiero
-contrasto della teoria bolscevica e realtà

Propaganda Wilsoniana:
-ricca di promesse e ordine nuovo
-nuova a dal terreno della vittoria
-valorizzata la guerra che si era fatta portatrice di quelle speranze

Portò in ciascun paese a delle scissioni: partiti comunisti (fedeli esperienza russa) partiti socialdemocratici (si accostano al riformismo non più rivoluzione)

Agosto 1920:
Vi parteciparono delegati di tutti i paesi al secondo congresso della terza internazionale
In esso Lenin impose le condizioni molto rigide per poter aderire alla terza internazionale perché voleva eliminare ogni legame con la seconda.
Voleva che i partiti aderenti accettassero la disciplina e ne faceva esecutori degli ordini di Mosca.

Controllo ideologico e politico sui partiti comunisti:

Ciò avvenne dopo la formazione in tutti i paesi dei partiti comunisti
La terza internazionale o Comintern mantenne stretto controllo su questi partiti.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email