Genius 22144 punti

La “Belle Époque”


1) Le caratteristiche dei primi anni del Novecento
I primi anni del XX secolo sono caratterizzati dalla diffusione della cultura positivistica e quindi da una grande fiducia nel progresso e nella ragione e dal concetto di superiorità della scienza. Questo periodo, che va dal 1900 al 1914, prende il nome di il nome di “Belle Époque”: in Europa, si ha un benessere generalizzato, la popolazione aumenta e le condizioni di vita migliorano.

2) Le innovazioni tecniche e scientifiche
Questi anni sono caratterizzati da molte innovazioni tecniche e scientifiche quali, per esempio,
la diffusione dell’elettricità (prima si usata l’illuminazione a gas),
la presenza dell’acqua corrente nelle abitazioni,
la scoperta dei vaccini che riducono notevolmente le epidemie.
Viene anche inventata la radio e sulle strade compaiono le prime automobili. Le città sono dotate di reti di trasporti pubblici come gli autobus, la metropolitana e i tram.
Infine, l’uso della fotografia si diffonde sempre più e in Francia, con i fratelli Lumière, nasce il cinema.
3) Miglioramento della qualità della vita
Le conseguenze di tali invenzioni e scoperte migliora notevolmente la qualità della vita, non solo delle classi sociali più abbienti quali la nobiltà e la ricca borghesia, ma anche degli operai e degli impiegati che, pertanto, diventano dei possibili consumatori.
L’aumento del numero dei consumatori ha come conseguenza la crescita della produzione industriale che viene raggiunta per merito della produzione in serie dei beni di consumo e dell’invenzione della catena di montaggio.
L’aumento della produzione dei beni richiede che la catena di vendita sia ampliata; per questo motivo, durante il periodo della “Belle Époque”, in Francia e negli Stati Uniti vediamo sorgere i primi Grandi Magazzini, la pubblicità e la messa in scatola ed il congelamento di molti prodotti alimentari.
4) Alcuni lati oscuri della “Belle Époque”
Tuttavia, non mancano alcuni aspetti negativi che gettano un ombra su di un periodo così felice della europea. Un simbolo di come la Belle Époque sia in realtà un momento di facili illusioni è dato dal naufragio del transatlantico Titanic che avrebbe dovuto attraversare l’oceano Atlantico, ma che, essendo stato urtato da un iceberg, non arrivò mai a destinazione.
Infatti, si hanno delle tensioni politiche fra alcuni stati, le cui cause si ritrovano nel nazionalismo (superiorità di una nazione sull’altra) e che sfoceranno nella Prima Guerra Mondiale.
All’interno della società, i contadini e la classe operaia conoscono dei momenti di difficoltà economica e per questo motivo molte persone decidono di emigrare dall’Europa verso altri continenti, soprattutto verso l’America del Nord e del Sud.
Inoltre il diritto di voto è ancora concentrato in mano a poche persone (solo quelle che possiedono una certa ricchezza) e comunque le donne sono escluse dalla vita politica e questo non garantisce certamente la democrazia di un paese.
5) L’emancipazione femminile
I primi passi verso l’emancipazione femminile, si hanno nella metà dell’ Ottocento quando in Inghilterra nascono alcune associazioni per difendono i diritti delle donne.
Poco alla volta, però, la situazione migliora. Nel 1869 uno Stato americano concede alle donne il diritto di voto e nello stesso anno, in Inghilterra alle donne è concesso di votare alle elezioni amministrative (ma non politiche).
Nel 1911, in Inghilterra scoppiano numerose azioni di protesta, anche violente, da parte delle attiviste ( chiamate “suffragette”) a tal punto che sette anni dopo, nel 1918, le donne otterranno il pieno diritto di voto.
6) Le date significative della Belle Époque
Pertanto, si possono riassumere così le date importanti della Belle Époque, che nonostante tutto, migliorano notevolmente la qualità della vita:
1895: i fratelli Lumière, in Francia, organizzano la prima proiezione cinematografica
1901: Guglielmo Marconi inventa la radio e, per la prima volta, i segnali radio sono trasmessi dall’Europa negli Stati Uniti
1903: i fratelli Wright compiono il primo volo in aeroplano
1918: le donne inglesi ottengono il diritto di voto.
Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email