Ominide 400 punti

La Crocifissione di Masaccio



L'affresco "La Crocifissione" è stato realizzato da Masaccio nel 1426 ed oggi si trova nel museo di Capodimonte di Napoli.
Sembra un'opera bizantina a causa del fondo oro che rimanda molto a alla Crocifissione (1277-1283) realizzata da Cimabue; il fondo oro, inoltre, mette in risalto le figure rappresentate.
Troviamo tre personaggi:
- la Madonna: è situata a sinistra, di profilo, avvolta da un mantello azzurro ed è rappresentata mentre piange di dolore;
- San Giovanni Evangelista: è situato a destra ed è rappresentato con un'espressione di dolore e sconforto, avvolto da un mantello rosso. Viene raffigurato con i capelli biondi, simbolo di giovinezza;
- Maddalena: situata in basso, in ginocchio, avvolta da un mantello arancione ed è rappresentata con le braccia protese verso Cristo.
Cristo è dipinto con un realismo eccezionale, verrà superato solo da Michelangelo.

Caratteristiche del Cristo


- caratterizzato da proporzioni perfette;
- viene rappresentato con il collo insaccato nelle spalle come conseguenza della testa che è crollata;
- l'incarnato viene realizzato con un colore blu/verde, tipico colore dei defunti;
- viene rappresentato con gli occhi chiusi e con la pancia ( simbolo della rilassatezza della morte).
L'albero sopra la croce è quello della conoscenza del bene e del male. Si tratta di un quadro rinascimentale, forse parte di un'opera più grande, esso viene realizzato con un naturalismo mai visto che richiama l'antico. Masaccio imita l'antico per dare maggiore drammaticità agli eventi.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email