Blogger 1962 punti

Firenze: l'età di Lorenzo il Magnifico

All'inizio del 1400 Firenze aveva focalizzato l'attenzione su due culture apparentemente contrastanti, ovvero la cultura pagana e la cultura cristiana, perchè da un lato c'era un acceso classicismo (pagano) legato a civiltà precristiane che si avvalevano di figure mitologiche per spiegare dei concetti , mentre d'altra parte si presentavano i concetti etici della cultura cristiana.
La famiglia Medici con Cosimo, chiamato il "vecchio" per distinguerlo dal nipote, volle unire queste due culture, salvaguardando l'etica e i segnali religiosi della cultura cristiana ed il classicismo pagano. Nel 1459 nella villa di Careggi, Cosimo apre un circolo di filosofia neoplatonica , localizzato quasi esclusivamente a Firenze. Grandi letterati come Poliziano e Ficino che è un letterato traduttore di testi dal greco al latino di Platone. Poliziano è un poeta, Pico della Mirandola ,letterato e filosofo. Luca Pacioli, un grande matematico e Alessandro Botticelli pittore. Dal 1459 al 1490 si sviluppa il neoplatonismo. Poiché Savonarola critica questa filosofia, induce i cittadini fiorentini a bruciare nel Falò delle Vanità tutte le opere neoplatoniche nel 1490. Tutti i frequentatori della villa di Careggi, ritengono che l'uomo debba elevarsi da materia a spirito, attraverso l'amore e l'intelletto, ovvero passioni e ragione.

Attraverso lo strumento della bellezza l'uomo riesce ad elevarsi allo spirito. I temi più trattati dai frequentatori sono amore ed intelletto ma con estetica bellezza, non realista ma sublimata, idealizzata. I pittori neoplatonici in quanto devono elevare il loro spirito, non si interessano dello spazio che è sempre irreale. I personaggi affinché diventino bellissimi devono essere costruiti con una linea di contorno chiara e flessuosa. I personaggi sono trionfanti ma con una leggera malinconia nello sguardo, proprio per ricordare che la bellezza è momentanea e svanisce con il tempo.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email