blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Cesare da Sesto - Salomè scaricato 4 volte

Salomè con la testa del Battista

Cesare da Sesto si formò sulla scia di Leonardo, da cui eredità la dedizione al disegno, lo sfumato e l'impronta stilistica. La tavola di Salomè con la testa del Battista ci permette di comprendere tutte le componenti del suo stile. Su uno sfondo scuro uniforme si stagliano la figura della giovane danzatrice Salomè e quella dell'aguzzino che ha appena tagliato la testa a Giovanni Battista. La ballerina mostra soddisfatta la testa, grondante sangue in una coppa di onice posta su un tavolo di marmo che per sostegni delle arpie, simbolo di crudeltà e doppiezza; lo sguardo della donna, che, partendo da stilemi leonardeschi, ne accentua i caratteri di ambiguità, ammicca verso lo spettatore. La stesura tornita, i colori brillanti, la pienezza delle carni eburnee di Salomè e l'anatomia tormentata di quelle dell'uomo dal volto corrucciato rimandano però all'insegnamento di Michelangelo e Raffaello. Il risultato è uno stile raffinato e profano, prezioso e intrigante,senza paragoni nella contemporanea pittura milanese, perfetto per catturarne l'attenzione dei grandi collezionisti: l'opera,infatti, che ebbe grande successo e fu copiata da molti, passò nelle mani di molti, tra cui a quelle dell'imperatore Rodolfo II d'Asburgo.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017