blakman di blakman
VIP 9176 punti

La cappella Sassetti - Ghirlandaio

Il fiorentino Domenico Bigordi, detto Ghirlandaio per i gioielli che il padre orafo creava, dimostrò grande abilità come ritrattista. Le sue doti di osservatore della realtà contemporanea e di ritrattista sono evidenti negli affreschi della cappella del ricco banchiere Francesco Sassetti nella chiesa di Santa Trinità a Firenze. Il ciclo è formato da sei episodi della vita di San Francesco, da Sibille e da Profeti. La scena più importante è quella in cui il santo riceve dal papa Onorio III l’approvazione della Regola: si tratta di una composizione scenografica entro un elaborato ma chiaro sfondo architettonico, che ricorda piazza della Signoria. Le figure sono animate da espressioni realistiche, ma ciò che più colpisce è la presenza di evidenti finalità celebrative di numerosi personaggi del tempo, ritratti con grande immediatezza e realismo. A destra vi sono il gonfaloniere di giustizia Antonio Pucci, Lorenzo de Medici e Francesco Sassetti con uno dei suoi figli. Mentre il committente indica gli altri tre figli sul lato opposto, il Magnifico tende la mano verso i propri che salgono una scala preceduti dal poeta e precettore Angelo Poliziano: Giuliano, il biondo Piero e Giovanni, il futuro papa Leone X. Chiudono il corteo gli altri precettori, il poeta Luigi Pulci e Matteo Franco.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email