Ominide 644 punti

Il Barocco: inquadramento storico, stile e definizione



Lo stile Barocco nasce nel XVII secolo, periodo in cui c'è il predominio della famiglia degli Asburgo di Spagna e Austria e Francia. Accanto ai conflitti tra grandi potenze c'è la progressiva crescita delle aspirazioni liberatoria della borghesia che sempre più si affermerà come classe sociale nel secolo successivo e le visione conservatrici della chiesa cattolica e delle monarchie.
Lo stile dominante dell'arte del seicento viene definito Barocco solo nel secolo successivo dove prosegue l'influenza specialmente in Puglia e in Sicilia. Il termine deriva da “Borroco” che in portoghese significa perla irregolare.
Nel settecento l'aggettivo francese “baroque “acquisisce il significato di stravagante e bizzarro. In Francia il barocco assume un significato specifico: arte che non segue le regole tradizionali ma il capriccio dell'artista. Lo scopo dell'arte barocco è stupire lo spettatore per il virtuosismo con l'artista trasforma la materia per creare l'opera d'arte.
Si può definire arte Barocca il periodo che va dalla fine del '500 agli inizi del'700 con la diffusione del Rococò. All'interno dello stile barocco si possono individuare quattro correnti:

1 La corrente monumentale associata al barocco romano.

2 La corrente veristica e sociale di Caravaggio e caravaggeschi.

3 La corrente classica che riscontriamo a Roma e nella reggia di Versailles.

4 La corrente pittorico naturalistica che si esprime nella pittura di genere.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email