Ominide 8039 punti

Arte e cultura dell'ellenismo

Nel V secolo a.C Atene era nota per il teatro e per i bellissimi vasi di ceramica. Dalla metà del secolo si svilupparono però anche altri settori. Le risorse spese da Atene li investirono nell'arte e in altri campi della cultura e attirarono molti artisti e intellettuali come Policleto, Fidia, Ippodamo di Mileto e Ippocrate( fondatore della medicina) e i filosofi che erano cultori della retorica. Nell'Atene dell'età classica i settori della cultura avevano un forte interesse per l'uomo che era raffigurato nella pittura e nella scultura nelle perfette proporzioni e nei suoi movimenti. La scuola medica fondata da Ippocrate ottenne grandi risultati nella conoscenza del corpo dal punto di vista anatomico(forme).
Policleto insieme a Fidia furono gli scultori più importanti dell'età di Pericle e teorizzò la sua teoria di bellezza artistica in un trattato, il Kanon. Secondo quest'ultimo la bellezza di una statua derivava dalle perfette proporzioni tra le parti del corpo espresse in rapporti numerici.Nelle statue l'artista mirava a realizzare una perfezione ideale e non la realtà. Anche l'architettura nella costruzione dei templi si basava su un canone che consisteva nell'osservare regole numeriche nella proporzione tra le varie parti del corpo. I Romani definirono "classica" l'arte greca e cercarono di imitarne lo stile e i soggetti.

Ad Atene era considerato uomo il cittadino in armi. A questo ideale mirava la paideia, l'educazione data ai giovani maschi. Iniziava con l'apprendimento della lettura e della scrittura riservate in scuole private e accessibili sono ai figli maschi di condizione sociale medio-alta. I ragazzi in condizione sociale bassa e gli schiavi la loro formazione consisteva nella pratica di un mestiere nelle botteghe e per le ragazze nell'imparare a tessere,cucinare e filare. L'educazione degli adolescenti si basava sulla musica, sul canto corale e sulla ginnastica,praticata nei ginnasi che erano pubblici ma non potevano accedervi donne e schiavi. Il passaggio all'età adulta era costituito dall'efebia, servizio militare che durava 2 anni, dai 18 ai 20 anni, durante i quali dovevano addestrarsi nell'uso delle armi e facevano servizio di guardia nel territorio dell'Attica. Al termine gli veniva consegnata la lancia e lo scudo. Le rappresentazioni teatrali erano molto importanti per la formazione civile e culturale dei cittadini. Il teatro ateniese era rivolto a un pubblico molto vasto, che assisteva alla rappresentazione dei vizi e delle virtù, dei problemi e dei valori morali. Il teatro non era solo uno spettacolo ma anche una forma di riflessione collettiva alla vita culturale e politica di Atene. Nel V secolo fiorirono cosi alcuni autori tragici come Sofocle ed Euripide e un commediografo come Aristofane.

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email