Nell'Impero romano ci sono state due dinastie di imperatori:
1-dinastia Giulio-Claudia i cui imperatori sono stati: Tiberio, Caligola, Claudio, Nerone.
2-dinastia Flavia di cui si possono ricordare come imperatori: Vespasiano, Tito, Domiziano.
Tiberio fu un buon imperatore perché amministrò molto bene i soldi dello stato,infatti, tolse anche le spese inutili e rinunciò alle guerre per espandere i confini scegliendo la pace.
Caligola fu un imperatore popolare amato dalla plebe, ma spese tutti i soldi dello Stato, instaurò una monarchia assoluta, si faceva trattare come se fosse un dio e coloro che volevano parlare con lui dovevano inginocchiarsi al suo cospetto.
Claudio era un uomo molto colto, ma era timido e gli altri pensavano che fosse un incapace. Egli fece una riforma importante: nel 48 aprì le porte del senato agli aristocratici della Gallia, conquistandosi la fiducia della Gallia e questo fu positivo per l'impero romano.

Nerone invece arrestò e fece uccidere molti cristiani, accusandoli di aver incendiato Roma.
Gli imperatori della Dinastia Flavia furono Vespasiano, Tito e Domiziano. Nel 79, durante l'impero di Tito, ci fu l'eruzione del vulcano Vesuvio che fu molto violento e distrusse 3 città: Ercolano,Pompei e Stabia.
Durante gli scavi di Pompei furono ritrovati 2000 morti.
il I e II secolo furono secoli d'oro perché furono anni molto positivi: regnava la pace in tutto l'impero e
si sviluppò molto il commercio:
-via terra, i romani hanno costruito molte strade;
-via mare, la comunicazione navale era la più importante, perché il trasporto era più economico.
Tra i prodotti commerciati vi erano il grano, i metalli, pelli, animali. I romani commerciavano soprattutto con le tribù germaniche, l'Africa e la Cina.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email