vally32 di vally32
Habilis 2556 punti

L'organizzzazione sociale tra Sparta e Atene

Sparta

Sparta era una poleis greca situata nel Pelopponneso.
La sua forma di governo era una oligarchia aristocratica, ovvero il potere era in mano a poche persone aristocratiche, che rimase la stessa per tutta la vita della poleis.
La poleis si basava su una costituzione fatta da Licurgo, esposta dopo la conquista dei Dori, che divideva la città in tre classi sociali:
1. Spartiati: Antichi dominatori dorici che hanno imposto il loro dominio e posseggono la maggior parte delle terre di Sparta. Diventavano cittadini al compimento dei 30 anni ed avevano diritti civili e politici.
2. Perici: Cittadini originari di Sparta che hanno trovato una convivenza pacifica con i Dori. Godono solo dei diritti civili.
3. Iloti: Gruppi di cittadini che non hanno né diritti civili, ne diritti politici.
L'istituzione del governo era composta da 4 organi, in cui potevano partecipare solo gli spartiati:

1. Diarchia: Due re spartiati eletti e selezionati
2. Gherusia: Un consiglio di anziani composto da 28 anziani e i due re spartiati
3. Efori: 5 "sorveglianti" anche loro spartiati è che avevano il potere esecutivo
4. Apella: Assemblea composta da tutti spartiati

Le donne a Sparta erano considerate molto importanti e, di conseguenza, possedevano molti diritti, perché dovevano essere forti e possenti per essere in grado di partorire i futuri spartiati.
I bambini spartiati venivano prelevati dalla famiglia a 7 anni e venivano indirizzati verso la carriera militare.

Atene

Atene, altre importante poleis greca, veniva definita "la culla della democrazia".
Nel corso della sua storia passò molte forme di governo.
Nella leggenda mitica si pensò che fosse iniziata come una monarchia con un sole re di nome Teseo che era considerato il "principe di Atene".
Successivamente, con la riforma di Dracone, si instaurò una Oligarchia aristocratica formata da 4 organi:
1. Arconti: Potere del re diviso tra di loro, per diventare arconte si effettua a un sorteggio tra i nobili.
2. Areopago: Consiglio di ex-arconti, era definito il tribunale supremo e si effettuava sul monte Ares.
3. Eccelesia: Assemblea dei grandi anziani capi delle famiglie .
4. Bulè: si occupava di organizzare l'ecclesia e di controllare il lavoro degli arconti.

Successivamente le altre forme di governo furono: la timocrazia (legata al reddito) con la riforma di Solone, la tirannide con la riforma di Pisistrato e la democrazia, una delle più famose e copiate in quel tempo, con la riforma di Clistene e Pericle.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email