Ominide 1778 punti

L'età di Pericle

Nel 477 a.c. viene istituita la lega di Delo con a capo Atene appunto, nel 466 a.c. Cimone riesce a sconfiggere nuovamente i persiani. Successivamente a Sparta, nel 464 a.c. scoppia un forte terremoto e gli Iloti decidono di ribellarsi, Sparta chiede allora aiuto a Atene e Cimone decide di mandare dei soldati. Poi dopo qualche anno li fa tornare in patria, per questa scelta contorta Cimone viene ostracizzato. Sale al potere Efialte che limita i poteri dell'areopago e che dopo tre anni lascia spazio a Pericle che governerà dal 461 a.c. al 429 a.c., questo periodo viene chiamato età periclea. Una delle azioni più importanti di Pericle è l'introduzione della retribuzione: coloro che svolgevano cariche politiche vengono pagati in modo tale che anche le persone più povere che hanno bisogno per forza di lavorare per guadagnare, possano fare parte della politica. Pericle decise anche di far ricostruire l'acropoli di Atene e da l'incarico a Fidia che svolgerà un ottimo lavoro. Istituisce anche il circolo culturale di Aspasia e decise di finanziare la nascita del teatro: finanziò molti tragediografi e commediografi come Eschilo, Sofocle, Euripide e Aristofane.

Pericle morì di peste nel 429 a.c. appena dopo l'inizio della guerra del Peloponneso che lui aveva deciso di scatenare, ci narra della sua morte lo scrittore Tucidide.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email