Erectus 2101 punti

L'attività di scrittore per il teatro: La compagnia Medebac


Rispetto agli intellettuali settecenteschi Goldoni si prefigura come una Nuova Figura, in un epoca in cui gli intellettuali appartengono ai ceti alti e vivono di rendita protetti da un Signore, Goldoni si contrappone, egli vive dei guadagni della propria professione da intellettuale, quindi non vive assolutamente di rendita. Ciò é interpretabile quasi come una anticipazione della figura di scrittore ottocentesco. Un' altra innovazione propria del Goldoni é che lui non scrive piú per una nicchia di letterati, ma per tutti. Il teatro, infatti, é un espediente commerciale al quale il pubblico accede tramite pagamento da cui scaturisce sia il proprietario della sala sia un nobile. Per ottenere del profitto lo scrittore deve andare incontro al pubblico, adattandosi alle esigenze di mercato. Goldoni adempí sempre a questa "esigenza" , lavorò presso la compagnia Medebac al teatro Sant'Angelo tra il 1748 e il 1753. Dopo piccoli insuccessi Goldoni si prefissò l'obiettivo di scrivere per la stagione 1750-1751 sedici nuove commedie.


Dal teatro San Luca a Parigi


Nati dissapori con la compagnia Medebac nel 1753 Goldoni passò al teatro San Luca, di proprietà del severo impresario,Vendramin, molto diverso in severità dal medelbac
Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email