Ominide 4376 punti

La riforma della commedia


Nella seconda metà del Settecento il panorama teatrale italiano era ancora dominato dalla Commedia dell'arte: gli attori impersonavano maschere tradizionali, corrispondenti a tipi fissi, improvvisando le battute sulla base di un canovaccio che dava indicazioni sommarie del l'intreccio.
Nei confronti di questa forma teatrale, divenuta ripetitiva e volgare, Goldoni assume un atteggiamento polemico, coerente con il clima della cultura arcadica e razionalista, che aspira all'ordine, al buon gusto e alla naturalezza contro le stravaganze del barocco.
Nella sua "riforma" della commedia Goldoni non si rifà tuttavia a modelli astratti e libreschi, com'è tipico invece del classicismo settecentesco, bensì al "Mondo" e al "Teatro": gli intende proporre opere che incontrino il favore del pubblico è che riproducano verosimilmente la società contemporanea.
I tipi fissi e le maschere tradizionali della Commedia dell'Arte sono sostituiti da caratteri individuali, che hanno la complessità psicologica delle persone reali e sono posti in relazione con un preciso ambiente sociale; gli intrecci si fanno più lineari, coerenti e verosimili, rispecchiando la realtà concreta e quotidiana; gli attori sono chiamati a memorizzare e a recitare sulla scena le battute del testo scritto dall'autore; alla comicità volgare e buffonesca si preferiscono toni più composti.
Tali cambiamenti trovano inizialmente forti resistenze da parte degli attori, ancora legati alla tecnica dell'improvvisazione, da parte del pubblico, abituato ad un diverso tipo di spettacolo e di comicità, e da parte degli impresari, poco propensi ad affrontare imprese rischiose.
Per queste ragioni Goldoni attua la sua riforma gradualmente: inizia con la stesura delle battute del protagonista (1738), dopo alcuni anni passa scrivere quelle di tutti i personaggi (1743) e conserva a lungo le maschere della commedia dell'arte, trasformandole da tipi fissi in caratteri prima di eliminarle completamente.
Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email