Alfieri e l'Illuminismo


Ben presto Alfieri si appassionò ai classici della letteratura italiana come Dante, Petrarca, Ariosto, Tasso e si impegnò anche nello studio del latino, per leggere i testi di Seneca in originale.
Furono fonte di studio e di ispirazione anche le opere di Tito Livio e di autori greci tra cui Plutarco.,
Dall’ Illuminismo egli prese soltanto la concezione filosofica e il fondamento teorico dell’atteggiamento antitirannico.
Gli intellettuali dell’800, infatti, videro in lui soprattutto il fautore della libertà contro ogni forma di tirannide. Cosi lo aveva visto Foscolo nei Sepolcri, cosi lo aveva visto Parini.
Lo spirito libertario di Alfieri era ispirato da uno sfrenato individualismo, certamente favorito dall’arretratezza del Piemonte, in cui non si era sviluppata una moderna borghesia, anzi dominava un’aristocrazia chiusa, incapace di mettersi in discussione.
A lungo gli studiosi dell’ideologia di Alfieri hanno ternato di dare ad esse una definizione precisa; in realtà il concetto di libertà non muta nel tempo, e come si è detto non si riconosce in nessun ordine sociale.
L’assolutismo monarchico, che Alfieri andava incontrando nei viaggi per l’Europa suscitò in lui una violenta avversione, ma nello stesso tempo rifiutava anche le forze nuove che si muovevano all’interno dell’antico regime,
Alfieri, quindi si trovò ad essere avverso sia all’esistente, sia a ciò che avrebbe potuto sostituire.
Il suo elogio alla libertà non fu astratto ed assoluto, ma caratterizzato dal rifiuto di ogni concreta mediazione politica.
IL fatto è che sia la tirannide che l’opposizione ad essa erano nella riflessione di Alfieri, condizioni esistenziali, sganciate dalla realtà storica e dalla situazione contingente.
Dalla sfiducia nell’azione e dal rifiuto della collaborazione istituzionale deriva anche l’idea che le professione di scrittore fosse consentita solo a chi aveva una personale indipendenza economica.
Si tratta di una concezione aristotelica ed elitaria, strettamente legata a una precisa condizione di classe, assolutamente in contrasto con le idee illuministe di diffusione della cultura e di funzione sociale della letteratura.

Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email