10 momenti drammatici che puoi capire solo se vai allo Scientifico

Redazione
Di Redazione
liceo scientifico

Ogni studente del liceo scientifico, quando si iscrive, sa perfettamente di essere con un piede nella fossa. Cinque anni di duro lavoro, di momenti magici e di profonda sofferenza, di lotta per la sopravvivenza. Tutti noi l'abbiamo fatto (iscriverci, dico) per un motivo nobile, inculcato dai nostri genitori: "lo scientifico è la scuola più completa"!
Ma nessuno ci aveva davvero spiegato cosa avremmo dovuto passare. Ora sappiamo che il vero pregio del liceo scientifico è uno: dopo aver capito le integrali, niente più ci potrà più fermare.
Ma prima di poter tornare alla vita dei comuni mortali, ogni studente del liceo scientifico dovrà passare per quegli step della sua vita scolastica che metteranno a dura prova i suoi nervi e la sua salute.

Guarda anche:
  • Università: quante ore studiare al giorno? I consigli
  • Università, non riesco a studiare: consigli per farcela
  • 10 consigli per studiare in gruppo in modo efficace
  • Come studiare per la maturità: prepararsi all'esame


  • 10. Quando i calcoli ti fanno impazzire

    Ti verranno i dubbi anche con le operazioni più semplici, come per esempio 2x3. In matematica basta fare un errore di calcolo per sbagliare un esercizio e per evitare ciò inizierai a fare tutti i conti per un numero esponenziale di volte, utilizzando la calcolatrice.

    9. Quando non sai in che lingua dirlo (letteralmente)

    Al liceo scientifico, i professori si lamentano tantissimo, soprattutto per il modo in cui uno studente parla. In particolare per le materie scientifiche e per filosofia, se userai parole troppo tecniche ed il linguaggio del libro ti diranno che hai studiato a memoria. Al contrario però, se non userai un linguaggio adeguato per quella specifica materia, i professori ti diranno che le parole sono inadatte e che studi superficialmente.

    8. Quando vedi interrogazioni... interrogazioni ovunque

    Questo succede nel caso di materie scientifiche come matematica, fisica e chimica. Capita spesso che, nel caso in cui non capisci un esercizio e chiedi alla professoressa di correggerlo, lei ti mandi alla lavagna per l'interrogazione anche se tu - fin dall'inizio - le avevi detto che non ti è venuto. Conclusione... è meglio chiedere a un amico.

    7. Quando ti confronti con i compagni dopo il compito

    Poiché in matematica e fisica la soluzione è una sola, al termine del compito in classe di ciascuna di queste materie andrai a confrontarti con i compagni. Peccato che ognuno l’ abbia fatto in modo diverso e in quel momento piangerai per aver sbagliato tutto il compito.


    6. Quando i prof delle materie umanistiche ti fanno le prepotenze

    Se hai scelto il liceo scientifico, molto probabilmente non sei molto bravo a scrivere temi o saggi, la letteratura ti annoia e la filosofia ti incute angoscia e terrore. Ma non ti preoccupare, le materie umanistiche ti seguiranno anche qui. Non dico che non siano importanti ma, secondo te, perché uno studente dello scientifico dovrebbe ritrovarsi a studiare più storia e italiano che matematica e fisica?

    5. Quando pensi alla seconda prova di maturità

    Non ci pensare.

    4. Quando non ti vuoi rassegnare a studiare latino

    Al liceo scientifico si è più portati allo studio della matematica o chimica che allo studio del latino, perciò spesso ci si fa prendere da dubbi amletici. A cosa mi servirà tutta questa sofferenza? Quando mai nella vita vera mi capiterà di declinare all'accusativo rosa-rosae e lupus-lupi? Così chiudi il libro sapendo di fare qualcosa di giusto per te stesso. Ma poi scopri che c'è compito e la prof ti mette 2.

    3. Quando entri in competizione con i libro degli esercizi

    Dopo aver svolto lo stesso esercizio per circa sette volte e ti viene sempre lo stesso risultato, che però è diverso dal quello del libro, opti per l’ opzione “ha sbagliato il libro”. E la prof ti mette 2.

    2. Quando cerchi soluzioni fallimentari per ridurre il rischio di fallire

    Verifica di fisica: per non rischiare di sbagliare o di abbassare il punteggio, decidi di non mettere le unità di misura. Indovina come va a finire? La prof ti mette 2.

    1. Quando l'unica cosa che si salva del compito è la calligrafia

    Dato che, nel caso di compiti difficili, l’ unica cosa che saprai fare sono le parentesi graffe, decidi di puntare su quelle. E non c'è scampo neanche questa volta. Indovina quale voto avrai in pagella?

    Giulia Catarella
    Skuola | TV
    Federico Palmaroli ospite della Skuola Tv!

    L'autore de 'Le migliori frasi di Osho' sarà di nuovo ospite della nostra videochat! Non perdere la puntata!

    14 ottobre 2019 ore 17:45

    Segui la diretta