Ritorno a scuola: come recuperare le insufficienze dello scorso anno?

Skuola.net | Ripetizioni
In collaborazione con Skuola.net | Ripetizioni
ripetizioni skuola.net

Manca sempre meno al rientro tra i banchi di scuola e molti studenti staranno già pensando ai buoni propositi per il nuovo anno scolastico. L’emergenza sanitaria e la conseguente didattica a distanza hanno completamente cambiato il modo di fare scuola per gran parte dello scorso anno e, tra lacune pregresse, connessioni difficili, fatica ad abituarsi e mancanza del contatto con i compagni, in molti hanno maturato insufficienze apparentemente irrecuperabili e lacune non poco banali.

Contrariamente agli scorsi anni, però, la promozione è arrivata per tutti nonostante le insufficienze, e le scuole - per compensare - stanno organizzando da settembre i Piani di Apprendimento Individualizzato per ciascuno studente che ha avuto voti inferiori ai sei/decimi nell’ultimo scrutinio finale. In ciascun PAI devono dunque essere specificati “gli obiettivi di apprendimento da conseguire nonché le specifiche strategie per il raggiungimento dei relativi livelli di apprendimento” e le strategie per il miglioramento di questi ultimi, in modo che lo studente recuperi prima e durante l'anno tutto ciò che deve.
Se non ci sono esami a settembre, però, si potrà studiare meno? No! È fondamentale studiare e recuperare le materie non solo perché le valutazioni in itinere del nuovo anno scolastico terranno conto del recupero delle lacune pregresse, ma anche per riuscire a seguire le nuove spiegazioni. Ecco i consigli di Skuola.net.



Guarda anche


Ci vuole determinazione


Recuperare le lacune e le insufficienze non è una passeggiata e richiede determinazione, sacrificio e volontà. Anche se per alcuni determinazione e volontà non vanno molto d’accordo, devi sapere che tra le qualità umane quella che più di ogni altra può incidere sui tuoi successi è proprio la determinazione. Per superare le lacune e partire con il piede giusto è dunque indispensabile avere la consapevolezza di dover recuperare e la voglia di mettercela tutta: molti studenti si affidano alle frasi motivazionali, ai mantra o semplicemente pensano al traguardo prefissato.

Metodo di studio, questo sconosciuto!


Non è mai tardi per trovare il proprio metodo di studio e, attenzione, ognuno ha il proprio: ogni persona ha caratteristiche uniche e inimitabili. Da cosa partire? Come primo passo ti consigliamo di scegliere uno spazio da dedicare allo studio lontano da qualsiasi distrazione. Prima di iniziare a leggere, inoltre, meglio dare uno sguardo ai titoli dei paragrafi e alle illustrazioni per avere un’idea del contesto e ciò che stai per studiare. Durante la lettura potresti anche inserire degli appunti a lato o delle parole chiave utili durante la ripetizione.
Per molti studenti gli schemi e le mappe concettuali sono un insostituibile alleato nello studio soprattutto perché aiutano la focalizzazione dei concetti e quindi la comprensione degli argomenti, senza per questo impararli a memoria. La mera memorizzazione infatti non è mai un buon metodo di studio! Cosa aspetti a sperimentare il tuo?



Segui un piano di recupero


Crea un programma di studio: dividi il piano di recupero in argomenti o in capitoli in base al numero di pagine che vuoi studiare in un giorno e il tempo che vuoi impiegare. Ovviamente non distrarti durante lo studio: lascia lo smartphone e i social network. Avrai tempo per un po’ di svago durante le pause! Ripeti ogni volta che finisci un argomento: non basta solo leggere, comprendere ed evidenziare le cose importanti, devi anche ripetere! Inizia a farlo prima con il libro aperto e successivamente con il libro chiuso. In questo modo allenerai la mente ad immagazzinare le informazioni più importanti e inserirle in un contesto determinato, oltre ad esprimerti in maniera più scorrevole.

Fai le giuste domande


Se hai dubbi sul programma o sul materiale, si può sempre chiedere al docente: in questo caso dovrai vederlo come un alleato in caso ci sia qualcosa che ti sfugge, e approfittare dei corsi di recupero a scuola per fare più domande possibile su ciò che non ti è chiaro, in modo da avere un vantaggio quando sarai a casa e dovrai stare sui libri da solo per studio e ripasso.

Inizia da ciò che ti spaventa di più


Che sia matematica o storia, tutti noi abbiamo una materia che ci blocca. Spesso il problema è soprattutto psicologico: pensiamo di non farcela e tendiamo a rimandare il momento di studiare quella materia che ci mette più in difficoltà, trovandoci poi davanti a lacune gigantesche e ad argomenti da studiare che si accumulano sempre di più. E' un circolo vizioso da cui uscire per non continuare ad avere brutti voti. Prendi quindi coraggio e inizia proprio dalla materia che temi maggiormente, anche tornando indietro di parecchio sul programma, e avanza a poco a poco per essere sicuro di apprendere e comprendere bene tutti gli argomenti.
Dopo aver fatto questo, potrai dedicarti a tutte quelle discipline in cui ti senti più a tuo agio, senza però sottovalutarle: alla fine dovrai recuperare tutto!

Recupera con Skuola.net|Ripetizioni


E se tutti i consigli elencati finora non dovessero avere abbastanza efficacia, come dice il proverbio, “l’unione fa la forza”. Se qualche argomento è troppo ostico e ti risulta difficile apprendere alcuni concetti in modo autonomo, ti consigliamo di fare affidamento sull’aiuto di qualcuno che invece conosce bene la materia.
Per chi vuole una mano in più c'è Skuola.net|Ripetizioni, il primo tra i servizi online di ripetizioni e lezioni private in Italia, in termini di affidabilità e competenza: la piattaforma conta ad oggi oltre 40.000 insegnanti su tutto il territorio nazionale per oltre 600 materie – scolastiche, universitarie e professionali – per studenti di scuola elementare, media, superiore, università. Si fa tutto tramite il sito, dalla prenotazione al pagamento, mentre la lezione può essere svolta online via Skype, senza problemi in questo momento così particolare.

Su Skuola.net|Ripetizioni è possibile trovare il Tutor perfetto tramite una semplice ricerca, con il vantaggio di poter consultare tutte le informazioni necessarie, e non solo: orari e disponibilità, nonché le recensioni e le opinioni di altri studenti soddisfatti, sono facilmente reperibili sul profilo personale. Se ti serve una mano a trovare il tutor che fa per te, puoi anche di richiedere una consulenza gratuita cliccando su questo link.