Iscrizioni online: forse, 300mila dovranno rifarla

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

migliaia di famiglie rischiano di dover ripetere la loro iscrizione. A dirlo è l'Anief

Ben 300 mila famiglie rischiano di dover ripetere l’iscrizione online. La nuova ondata di accuse e polemiche stavolta arriva ad infrangersi sul Ministero dell’Istruzione direttamente dall’Anief, l’Associazione Nazionale Insegnanti e Formatori. La motivazione è la soppressione immotivata o l’accorpamento da parte del Miur di circa il 20% degli istituti scolastici, come sottolineato dalla recente sentenza n. 147/12 della Corte Costituzionale.

SCUOLE ACCORPATE E SOPPRESSE... - In questi giorni le iscrizioni on line sono state oggetto di numerose critiche: malfunzionamenti, continui crash del sito dove poterle effettuare e accuse di violazione del diritto d’istruzione. Insomma, il Miur non riesce a dormire sonni tranquilli dallo scorso 21 gennaio, giorno dell’apertura delle iscrizioni. Ora, una nuova tempesta arriva ad abbattersi sul Ministero di Viale Trastevere direttamente dall’Anief attraverso una nota: “Non si fa che parlare di problemi di connessione al sito del Miur e della capacità del sistema informatico approntato dal Ministero dell’Istruzione per accogliere circa 1 milione e 700 mila iscrizioni scolastiche in poco più di 30 giorni. Nessuno però si preoccupa del fatto che almeno 300 mila di queste iscrizioni sono illegittime e dovranno essere riformulate”. A proseguire l’attacco ci pensa poi Marcello Pacifico, Presidente dell’Anief: “Si stanno ingannando ben 300 mila famiglie!”.

… MA ANCHE NO - Questo perché l’ultimo governo Berlusconi aveva deciso di sopprimere illegittimamente dall’anno scolastico in corso ben 2611 scuole senza chiedere il parere indispensabile della Conferenza Stato – Regioni. La conseguenza è che adesso nel nostro Paese circa il 20% degli istituti risulta accorpato o soppresso. Peccato che la Corte Costituzionale abbia considerato questa decisione illegittima e che queste scuole torneranno presto a riacquisire la loro autonomia. Ecco spiegato il motivo per il quale 300 mila famiglie che hanno iscritto i loro figli a delle scuole che torneranno ad essere autonome, stando a quanto affermato dall’Anief, dovranno ripetere la loro iscrizione.

VERSO IL MIO FUTURO - Intanto il Ministero dell’Istruzione ricorda ai ragazzi e alle loro famiglie, specie quelle che stanno facendo i conti con la scelta della scuola superiore, che hanno tempo per giungere ad un decisione fino al prossimo 28 febbraio. Per aiutare gli studenti a scegliere consapevolmente e valutando tutte le diverse opzioni, è stato lanciato proprio oggi “Verso il mio futuro”, il portale del Ministero per aiutare i ragazzi ad orientarsi nel mondo della scuola superiore. Tra i partner del Miur, c'è anche Skuola.net che vi ricorda la possibilità di chiedere aiuto e consigli sul suo Forum, nella sezione dedicata all’Orientamento: un team di esperti del Ministero dell’Istruzione chiarirà ogni vostro dubbio e vi aiuterà a giungere alla scuola più giusta per voi.

Ancora non hai scelto la scuola superiore? Visita la nostra sezione dedicata all’Orientamento!

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta