Primo giorno di scuola, Mattarella a Vo’ Euganeo per la cerimonia di inaugurazione

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
Tutti a scuola 2020: a presenziare all'inaugurazione del nuovo anno scolastico ci sarà Sergio Mattarella e Lucia Azzolina

È attesa oggi pomeriggio la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico, chiamata “Tutti a scuola” che rappresenta il tradizionale evento che vuole augurare un buon anno scolastico a tutta la popolazione scolastica del Paese.
Si tratta di una cerimonia che si ripete ogni anno il primo giorno di scuola e a cui tutte le comunità scolastiche sono molto affezionate poiché a presiederla sono invitate personalità di spicco non solo nel quadro politico italiano ma anche nell’ambito dell’intrattenimento.
L’evento sarà infatti trasmesso su Rai 1 dalle ore 16:30 alle ore 18:30 e anche noi di Skuola.net saremo presenti.

La scuola di Vo’ Euganeo come simbolo di un anno scolastico migliore

Quest’anno la sede scelta per ospitare l’evento sarà proprio una scuola a Vo’ Euganeo, un piccolo centro in provincia di Padova, famoso nei mesi scorsi per essere stato il cuore della zona rossa di contagi da Covid-19.
È chiaro dunque come la decisione di stabilire questo evento in un luogo che era uno dei nodi nevralgici della propagazione del virus non è affatto casuale in quanto vuole porsi come un simbolo di resistenza e di forza, rappresentate proprio dall’istruzione stessa che anche durante la quarantena nazionale non si è mai arrestata. Se le scuole hanno continuato ad essere un punto di riferimento anche durante il lockdown, seppure ridimensionato in modalità didattiche diverse e insolite, l’augurio di apertura del nuovo anno scolastico, che non a caso avrà luogo in una scuola di Vo’ Euganeo, è di non smettere mai di esserlo nonostante tutte le difficoltà.

Guarda anche:

Gli ospiti che parteciperanno all’edizione 2020 di “Tutti a scuola”

A presenziare la festa del nuovo anno scolastico saranno presenti il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina che accoglieranno delegazioni di studenti provenienti da scuole di tutta Italia. Ma anche altri volti politici importanti nel panorama nazionale prenderanno parte alla cerimonia tra cui Maria Elisabetta Alberti Casellati, presidente del Senato, Francesco Scoma, il Segretario d’Aula, Federico D’Incà, Ministro per i Rapporti con il Parlamento, e infine Anna Ascani, Viceministra dell’Istruzione.
L’evento sarà condotto da Flavio Insinna e da Andrea Delogu e sarà intervallato da interventi non solo di studenti e studentesse ma anche di personaggi noti nel mondo dello spettacolo, dello sport, della cultura. Tra gli invitati ci saranno infatti il commissario tecnico della Nazionale Roberto Mancini, l’attore Alessio Boni, le campionesse di nuoto Simona Quadrarella e Benedetta Pilato, Katia Ricciarelli, Levante, Leo Gassman e Il Volo.

La premiazione dei progetti più belli e originali degli studenti di tutta Italia

I veri protagonisti della cerimonia saranno gli studenti vincitori del concorso annuale bandito dal Ministero dell’Istruzione, incentrato sui progetti più interessanti nell’ambito dell’educazione, della legalità, dell’inclusione e della lotta al bullismo.
Tra i progetti premiati vedranno un riconoscimento pubblico i seguenti:
    • “Amuchina Song”, un inno che richiama la speranza e la forza, il cui testo è stato composto dagli studenti dell’Istituto Comprensivo di Borgonovo Val Titole e Zian Piacentino (PC);
    • “Voci nella Storia”, progetto finalizzato alla valorizzazione del patrimonio culturale e linguistico delle aree arbëreshë italiane. È stato realizzato dagli studenti dell’Istituto Comprensivo “John Dewey” di San Martino in Pensilis (CB);
    • L’adattamento del celebre “Inno alla Gioia” di L. V. Beethoven per una versione eseguibile con arpa. Il progetto è opera degli studenti dell’Istituto Omnicomprensivo di Città Sant’Angelo (PE);
    • “Inno d’Italia DAD” realizzato dal lavoro comune degli studenti dell’Istituto Comprensivo ‘Fogazzaro’ di Noventa Vicentino (VI), dell’Istituto Comprensivo ‘De Amicis’ di Catania e dell’Istituto Comprensivo di Montecastrilli (TR), in collaborazione con l’Associazione Europa InCanto;
    • “No bullismo”, un monologo scritto e interpretato dai ragazzi della III B del Liceo Classico Luca Signorelli di Cortona (AR). Le musiche saranno eseguite dagli studenti più meritevoli dei Conservatori di Musica d’Italia, la cui esecuzione sarà diretta dal Maestro Leonardo De Amicis.
Insomma, grazie a tutti questi progetti culturali e artistici di vario tipo i prospetta un evento ricco di sorprese e di iniziative interessanti.

Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

29 ottobre 2020 ore 16:15

Segui la diretta