La dieta del ritorno a scuola contro lo stress

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
dieta corretta per il rientro a scuola

Settembre per tutti gli studenti è sempre un mese ambivalente: da una parte c’è l’emozione di condividere di nuovo la quotidianità con i propri compagni ma dall’altra rappresenta anche l'inizio della fatica dello studio e dello stress per le interrogazioni e i compiti.

Lo stress influenza le abitudini alimentari

Come dimostrano i dati riportati dalla rivista americana NBCNews, il 36% dei giovani intervistati ha confermato di soffrire di stress in coincidenza dell’inizio del nuovo anno scolastico. La percezione di ansia nel mese di settembre è stata confermata anche da un’altra indagine pubblicata su The Sun, in cui i genitori degli studenti hanno dichiarato che il 65% dei propri figli salta la colazione e il 74% di loro ritiene complicato educare i figli a seguire un tipo di alimentazione salutare ed equilibrata.
Ma l’ansia non si manifesta solo nell’inappetenza, ma anche nel suo contrario, ovvero nell’obesità. Come dimostra infatti un’inchiesta svolta dalla Public Health England e pubblicata dalla BBC, il 60% dei piccoli studenti delle elementari in Gran Bretagna soffre di forme gravi di obesità.
Appare chiaro quindi che in un modo o nell’altro le abitudini alimentari se disordinate influiscono negativamente sullo stile di vita e sul benessere psico-fisico di ognuno, soprattutto dei più giovani.

Guarda anche:


Le due regole fondamentali: non saltare i pasti e mangiare un po’ di tutto!

Il corpo e la mente per carburare hanno bisogno di energia. Per questo, saltare i pasti, compresi gli spuntini e la colazione, non è mai una scelta che può recare benessere.
Se la colazione infatti è necessaria per dare il giusto inizio alla giornata, gli spuntini son altrettanto necessari per colmare eventuali cali energetici che possono provocare fiacchezza e cali di attenzione. Questo è quanto emerge da uno studio condotto da Espresso Communication per Vitavigor.
Per fare ordine tra tutti i cibi in commercio fra cui è possibile scegliere, Valentina Schirò, biologa nutrizionista e specialista in Scienza dell’Alimentazione, consiglia di assumere:
  • A colazione: latte, yogurt, biscotti secchi, cereali integrali e marmellata;
  • Come spuntino: una macedonia, pane con marmellata o pomodoro, frutta secca, grissini.
Un altro errore che comunemente si tende a fare, soprattutto se si vuole eliminare un po’ di peso, è quello di allontanare del tutto alcune categorie alimentari. A tal proposito, il dottor Luca Piretta, gastroenterologo e nutrizionista presso il Campus Biomedico di Roma, consiglia invece una dieta variegata e comprensiva di carboidrati, proteine, fibre e vitamine: ‘l’alimentazione svolge un ruolo doppiamente cruciale: da una parte deve coprire il fabbisogno energetico dei nuovi impegni ed equilibrare gli stravizi estivi, dall’altra deve gratificare la psiche e il gusto dello studente ’. Consiglia quindi:
  • A pranzo: pasta, riso, pesce,, uova e verdura;
  • A colazione e o come spuntini: latte e derivati come frutta, pane o grissini con formaggio o affettato.

La dieta perfetta per un back to school senza ansia

Il cibo dunque, quello giusto, può essere un valido alleato per abbassare i livelli di stress in particolari periodi come nei giorni che precedono o seguono l’inizio del nuovo anno scolastico.
Per questo, alcuni esperti nutrizionisti hanno elaborato alcuni punti fondamentali per una dieta perfetta, pensata proprio per sostenere gli studenti nel loro rientro a scuola e per abbassare quindi i livelli stress:
    Non dimenticare di fare la colazione per iniziare la giornata fra i banchi di scuola con la giusta carica di energia e attenzione;
    Eliminare bevande zuccherate o piene di grassi saturi: appesantiscono e apportano calorie in eccesso facendo aumentare il rischio di obesità;
    Spuntini durante la ricreazione: consigliati a metà mattinata, per evitare cali di attenzione;
    Attenzione alle calorie: sono preferibili snack che non superano il 10% del fabbisogno giornaliero di calorie;
    Frutta e verdura: nei pasti principali non devono mai mancare frutta e verdura;
    Bere molta acqua: l’acqua contiene grandi quantità di potassio e magnesio, elementi indispensabili per il benessere del nostro organismo;
    Cibo con farina integrale: i carboidrati fatti con la farina integrale (pasta, pane, fette biscottate, grissini) sono preferibili rispetto agli altri in quanto più digeribili;
    Spazio all’attività fisica: praticare uno sport o camminare quotidianamente è sicuramente un fattore che aiuta il corpo a mantenersi in forma e a regolarizzare il metabolismo;
    Dieta variegata: mangiare un po’ di tutto non solo aiuta il corpo a nutrirsi di tutte le sostanze di cui necessita ma rende anche psicologicamente più stimolante il giusto approccio al cibo.
Potrebbe Interessarti
×
Skuola | TV
Buone vacanze ragazzi!

La Skuola Tv torna a ottobre. Buone vacanze a tutti gli studenti!

1 ottobre 2019 ore 16:00

Segui la diretta