Come gestire l'ansia dei primi giorni di scuola

Susanna Galli
Di Susanna Galli
Come gestire l'ansia dei primi giorni di scuola

Al ritorno tra i banchi è normale sentirsi stanchi e avere difficoltà di concentrazione, ma niente paura! Quella che viene definita “Post Vacation Blues” si combatte facilmente e velocemente. Capita a tutti di avere quel periodo al rientro dalle vacanze di tristezza, ma è normale, succede ogni anno. Cerca solo di non ascoltare troppe canzoni deprimenti e di guardare i lati positivi del back to school.
Finalmente rivedrai tutti i tuoi amici e ricomincerai a uscire con loro. Potrete di nuovo fare nuove amicizie a scuola, uscire il sabato sera e andare alle feste. E poi l'inverno non è così male, la neve, il Natale... Insomma mica da buttare! Ecco alcuni consigli che potranno aiutarti a superare l'ansia del primo periodo dell'anno scolastico. Vedrai che sarà un gioco da ragazzi.

Guarda anche:


Come gestire l'ansia dei primi giorni di scuola: tutti i consigli


  • La mentalità nostalgica
  • Le vacanze ti hanno permesso di non pensare alla scuola e ricaricare le batterie, quindi vietato formulare pensieri come “Stavo meglio in vacanza” o “Non vedo l’ora che arrivi la prossima estate”. Lo sappiamo, il mare è più attraente dei banchi di scuola, ma non ci possiamo fare molto. L'anno scolastico ricomincia per tutti, non siamo mica gli unici. Provare a pensarla così può aiutare a farci capire che non siamo noi sfigati, sono semplicemente le cose che vanno come devono andare. L’atteggiamento vincente per affrontare il nuovo anno è quello che vedere il bicchiere mezzo pieno. Pensa: “Mi sono riposato/divertito/ricaricato. Ho tutta l’energia che mi serve per spaccare".

  • Alla ricerca della tranquillità
  • Per un lavoro sereno occorre un ambiente sereno. Cerca quindi di entrare in sintonia con chi ti circonda, compagni e professori. Non ti stiamo chiedendo di diventare il miglior amico del tuo compagno odioso, cerca però di non entrarci in conflitto. Ricordati che se non farai amicizia il primo giorno, non sarai un emarginato a vita! E' normale avere un po' di imbarazzo iniziale nelle prime fasi di conoscenza. Avrai modo di fare amicizia durante l'anno scolastico, non pensare che non ci siano occasioni. Se non sai proprio come rompere il ghiaccio inizia con le domande più stupide, vedrai che le cose andranno da sole! E per quanto riguarda l’insegnante meno simpatico, il trucco per andargli a genio è scoprire qual è la cosa a cui tiene di più (ordine, puntualità, attenzione, originalità, ecc.) e… fornirgliela! Successo garantito.

  • Un planner perfetto
  • Hai già programmato la tua settimana? Non appena avrai l’orario definitivo delle lezioni, organizza il tuo studio suddividendolo equamente in ogni giorno, anticipando o posticipando i compiti, per goderti i pomeriggi che dedichi a sport/musica/hobby - magari un’attività “nuova” rispetto l’anno passato - senza fare le ore piccole o, peggio, essere impreparato per il giorno seguente.A questo proposito potrebbe esserti utile appuntarti tutte le date delle possibili interrogazioni o compiti in classe e sistemare il planner in modo che ti sia facilmente visibile. In questo modo avrai sempre sott'occhio i tuoi impegno scolastici e non e avrai un idea di quando tempo hai al giorno a disposizione da dedicare ai tuoi impegni.

  • Un po’ d’ordine…
  • No, non ti stiamo dicendo di mettere a posto la tua camera (anche se in realtà ti aiuterebbe!). Vogliamo solo ricordarti quanto è importante dormire e mangiare bene. Sì, perché tra mille impegni, ci si dimentica che uno studente che voglia sedersi sul banco senza continuare a ronfare dovrebbe farlo di notte (l’ormone della crescita funziona solo al buio) per almeno 8 ore consecutive. E dovrebbe fare 5 pasti al giorno compresa la colazione. Insomma: mangia quello che ti pare, ma falla!

  • Divertiti e fai sport
  • Oltre all’attività fisica - importantissima per chi trascorre tante ore seduto a studiare - non dimenticare di inserire nella tua settimana il tempo per divertirti con i tuoi amici, specialmente se passi tanto tempo da solo nella tua camera tra pc, tv, tablet e videogiochi. Ridere, scherzare, correre o mangiare in compagnia è fondamentale per la tua salute. Ricordati che distrarti è importante, ti aiuterà ad essere molto più concentrato nei momenti in cui ti viene richiesto.
    Una volta seguiti questi piccoli trucchi, stai tranquillo e cerca di affrontare l'anno con serenità. In bocca al lupo!
    Skuola | TV
    Skuola.net interroga... Il Ministro dell'Istruzione Lorezo Fioramonti!

    Il Ministro dell'Istruzione sceglie la Skuola | Tv per confrontarsi con gli studenti e le loro famiglie. Parleremo di Maturità 2020, didattica e molto altro ancora. Ma porremo anche le domande fatte direttamente dagli studenti. Non ti resta che guardare la puntata per scoprirlo!

    21 novembre 2019 ore 16:00

    Segui la diretta