OSCAR WILDE

Vita: nacque a Dublino nel 1856 da una famiglia della ricca borghesia. Il padre era un medico e la madre era un’eccentrica poetessa. Egli era particolare come la madre, per esempio firmava documenti con altri nomi, non ebbe mai dichiarato la sua vera età e tutti gli anni il giorno del suo compleanno si vestiva “di lutto”. Si sposò con una donna Costance Lloyd, ebbe due figli, però durante la sua vita ebbe parecchi amanti sia uomini sia donne, era bisessuale. In modo particolare ebbe una relazione con Alfred Douglas, a un certo punto il padre di questo ragazzo scoprì la relazione e mandò una lettera di insulti a Oscar Wilde il quale lo denunciò per diffamazione; ebbe inizio un processo e Oscar Wilde fu condannato a due anni di lavori forzati, scontò la pena e una volta uscito dal carcere si trasferì a Parigi, ma dopo poco tempo morì. Morì giovane a quarantaquattro anni di sifilide e per meningite. Sul punto di morte, si convertì al cattolicesimo.

Si laureò con il massimo dei voti a Oxford, orientandosi presto verso la corrente estetica. Tra il 1887 e il 1889 diresse una rivista femminile e pubblica, come “il fantasma di Canterville”. Il ritratto di Dorian Gray, uscito nel 1890, ebbe successo perché molte persone lo leggevano anche i borghesi, ma fu criticato perché un romanzo scandaloso.

IL RITRATTO DI DORIAN GRAY


Trama: Ambientato nella Londra di fine Ottocento. il romanzo ha per protagonista il giovane e bellissimo Dorian Grey, ritratto da un amico pittore, Hallward. Dorian Gray subisce l’influenza di Lord Henry Wotton e delle sue teorie sull’estetismo, infatti, egli afferma (motto) “la vita imita l’arte più di quanto l’arte imita la vita”. Davanti al suo ritratto Dorian Gray formula allora un augurio di rimanere sempre giovane e a invecchiare fosse il suo ritratto. Questo desiderio si realizza, lui rimane giovane mentre il ritratto invecchia. Il romanzo termina con la scena in cui Dorian colpisce il ritratto con un coltello: egli crede di uccidere il passato, ma ferisce a morte sé stesso, mentre in un attimo il suo volto assume la sua vera fisionomia, ossia le fattezze del ritratto. Dorian verrà trovato cadavere davanti al quadro che aveva riacquisito l’originaria bellezza.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 800?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email