Ominide 111 punti

Scapigliatura

Cletto Arrighi, anagramma di Carlo Righetti, è uno scrittore e giornalista milanese, che tra i primi anni ’50 del XIX secolo entra in contatto con gli artisti parigini dell’epoca che vivevano secondo lo stile Bohemien, termine che indica uno stile di vita zingaresco, quindi libero e sregolato, è la Boemia infatti il luogo d’origine degli zingari. Con il suo romanzo “La Scapigliatura e il 6 febbraio”, Arrighi, cerca quindi di tradurre il termine Bohemien, introducendo a Milano lo stile di vita di quegli artisti, a cui aderiscono molti scrittori milanesi, che vengono chiamati Scapigliati. I Bohemien parigini facevano un forte uso di alcool e droghe per riuscire, per la prima volta nella letteratura, a distaccarsi dalla realtà borghese parigina aggressiva e ripugnante. Anche tra gli Scapigliati era forte l’uso di droghe, la principale era l’etere, ma a differenza di quella parigina, la borghesia milanese era pacifica e inerme, e non potendosi quindi scatenare contro di loro, prendono come obbiettivo Alessandro Manzoni, che diventa il simbolo di tutto ciò che gli Scapigliati rifiutano. I meriti principali degli scapigliati sono l’apertura alla coeva produzione europea, specialmente a quella francese e l’apertura della via sia al romanzo verista, Verga rimase infatti per anni a Milano dove scrisse romanzi di gusto scapigliato, sia alla cultura decadente, nella sua componente trasgressiva ed irrazionale.

Uno dei maggiori scrittori Scapigliati è Iginio Ugo Tarchetti, un militare che abbandona le armi dopo aver conosciuto il movimento scapigliato a Milano. Tra le sue più grandi opere vi è la Fosca, romanzo in cui l’artista narra gli ultimi cinque anni di vita di Giorgio, un ufficiale militare che di istanza in un piccolo paesino conosce Fosca, una donna orribile, definita dal proprio medio “la malattia personificata”, ma molto intelligente e sensibile. Giorgio inizia però a subirne il fascino, ed instaura con la donna un morboso legame sentimentale, finchè dopo una notte d’amore si rende conto di essere stato vittima della stessa malattia della donna.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 800?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email