Orientamento post diploma: i falsi miti da sfatare per fare la scelta giusta

Elis
In collaborazione con Elis
luana esposito

Scegliere cosa fare dopo aver ottenuto il diploma non è certo impresa facile. Oltre all’indecisione - spesso causata da insufficienti attività di orientamento - e all’ansia dovuta al solo pensiero di dover pianificare il proprio futuro, a complicare le cose ci sono anche i falsi miti che circolano tra gli studenti. Sì, hai capito proprio bene! Anche quando si parla di orientamento post diploma c’è il rischio di cadere in pregiudizi, cose che in realtà non sono affatto vere ma che molti prendono per tali.

Il pericolo concreto è di lasciarsi convincere da questi false credenze ed essere condizionati in una delle scelte più importanti della vita, quella che riguarda il post-diploma. A raccontare, e soprattutto a confutare, quali sono i falsi miti più frequenti tra i ragazzi ci ha pensato la Dott.ssa Luana Esposito, Data Analyst e Controller di Acea. E' infatti lei la role model protagonista del secondo video nato dalla collaborazione tra ELIS e Skuola.net all’interno del Progetto “Sistema Scuola Impresa” .

Falsi miti post-diploma: perché non cascarci

Nonostante l’anno in cui ci troviamo, il 2020, una delle prime leggende metropolitane che si insinuano tra i giovani riguarda le differenze di genere. “Tantissime ragazze – sottolinea la Dott.ssa Esposito – pensano che intraprendere un percorso scientifico o tecnico sia riduttivo e che non le porti ad una crescita professionale, quindi a raggiungere dei grandi livelli”. Nulla di più sbagliato. Per arrivare ‘in alto’ anche in ambiti tecnici non occorre appartenere ad un genere piuttosto che ad un altro, bensì servono “Forza di volontà, preparazione e continua formazione”.
Altro falso mito riguarda la ricerca continua del percorso universitario basata esclusivamente sull’attinenza al proprio talento. “Non è necessario - spiega la Dott.ssa Esposito – essere eccellente in un determinato campo, anzi una buona preparazione permette di raggiungere dei grandi traguardi. Non bisogna quindi rinunciare a qualcosa solo perché si è convinti di non essere bravi a farlo”. Il consiglio quindi è quello di inseguire il proprio sogno perché con la giusta preparazione è possibile realizzarlo!
Infine, secondo la Dott.ssa Esposito, spesso si è frenati dal fatto che la realtà in cui si vive possa ostacolare o non permettere un determinato percorso formativo, che quindi si decide di non intraprendere. Non c’è nulla di più sbagliato! “Il coraggio di rompere le regole e gli schemi – afferma – permette di raggiungere l’obiettivo e quindi quello in cui si crede veramente”.


Guarda anche:


La collaborazione tra Skuola.net e ELIS

Aiutare i maturandi ad orientarsi tra le prospettive future del mondo del lavoro: è proprio a questo scopo che nasce la collaborazione tra Elis e Skuola.net all’interno del Progetto “Sistema Scuola Impresa”. Oltre ai sette video che abbiamo realizzato con le diverse role model appartenenti a differenti importanti aziende, prima del lockdown abbiamo incontrato circa 6300 studenti e studentesse di ben 110 scuole da Nord A Sud. Attraverso sia i video che gli incontri, abbiamo voluto condividere con i ragazzi e le ragazze tutta Italia l’esperienza che Skuola.net ha in materia di orientamento e che trovate riassunta all’interno del nostro libro “Dopo la Scuola”, una guida essenziale per chi, una volta preso il diploma proprio non sa cosa fare del proprio futuro. Puoi acquistarlo in libreria e sui principali siti di e-commerce, magari usando il Bonus cultura. Cosa aspetti, non perdere altro tempo, il tuo futuro ha bisogno di risposte!

Come prepararsi al mondo del lavoro?

Skuola.net ti aiuta a scoprirlo

Leggi "Dopo la scuola"!

Clicca qui!