"Distanti ma uniti", i tuoi idoli si uniscono per sconfiggere il coronavirus

Marcello G.
Di Marcello G.
distanti ma uniti

Il gioco di squadra è un elemento fondamentale nello sport ma spesso anche nella vita. Nelle discipline di gruppo come in quelle individuali. Perché le grandi sfide si vincono solo con la collaborazione di tutti. Per un volta, però, la partita decisiva si gioca a distanza. Restando ognuno nelle nostre case. Anche il mondo dello sport, 'libero' per definizione, si è immediatamente unito alla battaglia contro il coronavirus.
Da questi presupposti parte la campagna “Distanti ma uniti”, l'iniziativa del Ministero per le Politiche giovanili e lo Sport che da oggi inaugura una nuova fase, ovvero il lancio della "Home Community". Nata dalla collaborazione con Google, YouTube, Facebook, Instagram, TikTok, Skuola.net, Scuola Zoo, DireGiovani, Agenzia Nazionale per i Giovani e tutte le Federazioni sportive, ha l'obiettivo di coinvolgere gli idoli di milioni di ragazzi (non solo sportivi) per sensibilizzare il maggior numero di persone al rispetto delle regole imposte, per evitare che l'epidemia si diffonda. Dato che Skuola.net è uno dei brand più seguiti dagli studenti, non potevamo non unirci a questa importante iniziativa che ha lo scopo soprattutto di curare il benessere fisico e psicologico di tutta la nostra community. Nei prossimi giorni troverete tante sorprese sul nostro sito e sulle nostre pagine social...


#DistantiMaUniti, la campagna del ministero per le Politiche giovanili e lo Sport

A illustrarne i contenuti direttamente il ministro per le Politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora. “Dobbiamo stare distanti, ma possiamo essere uniti. È una sfida inedita quella che abbiamo di fronte, ma possiamo superarla se ci manterremo attivi, informati, allegri. Anche a casa, soprattutto a casa. Per questo – sottolinea Spadafora - dopo il successo della campagna social e spot #DistantiMaUniti abbiamo chiesto a tutti i nostri interlocutori uno sforzo in più”.

Gli idoli dei ragazzi ci mettono la faccia

Già da qualche giorno, infatti, stiamo vedendo sui canali TV e sui social network i 'numeri uno' dello sport prestare il proprio volto per invitare i ragazzi a non uscire. Riscoprendo quante cose si possono fare tra le mura domestiche. Tra loro: i calciatori Leonardo Bonucci, Sara Gama e Ciro Immobile; il cestista NBA Marco Belinelli, le campionesse degli sport invernali Federica Brignone, Michela Moioli e Dorothea Wierer. Ora, però, alla strategia si aggiunge un nuovo tassello. Nasce 'Distanti ma uniti - Home community”, un laboratorio di idee per occupare il tempo forzatamente libero e per non pensare sempre a quello che accade fuori dalla finestra.

Come passare il tempo? Sotto con le idee

Oltre agli sportivi, saranno chiamati a raccolta influencer e pagine con milioni di follower, le radio del network dell’Agenzia nazionale giovani e le piattaforme dedicate al mondo giovani e scuola. Con video, telegiornali dedicati, dirette social, tutorial, allenamenti casalinghi, dialoghi e confronti in streaming - trasmessi ciascuno sui propri canali abituali ma in un unico grande contenitore – per rendere tutto a portata di click. “Riempiamo il web e i social di contenuti, di proposte, di suggerimenti utili per riempire il tempo che improvvisamente abbiamo a disposizione. Stare a casa – dice il Ministro - non significa non fare nulla. Possiamo davvero stringere nuovi legami, seguire le notizie, provare nuove attività, tenerci in forma, cantare e ridere. Essere una comunità. Distanti, ma Uniti”.

L'impegno di Skuola.net per far capire l'importanza di stare a casa

Un invito che i ragazzi sembrano aver già accettato di buon grado. Secondo un'indagine di Skuola.net di qualche giorno fa, il 77% degli adolescenti ha subito cambiato il proprio stile di vita evitando di uscire di casa, a cui si aggiunge un ulteriore 20% che lo fa attenendosi alle disposizioni governative. Una rinuncia significativa per la fascia della popolazione forse meno abituata a rimanere a casa. Skuola.net è quindi orgogliosa di unirsi allo sforzo dei partner di #distantimauniti per supportare e fare propri i messaggi positivi insiti nei contenuti realizzati da Google e Youtube. Ogni giorno gli Youtuber coinvolti faranno compagnia agli studenti nel momento di maggiore afflusso per lo studio pomeridiano su Skuola.net, tra le 16 e le 18. L’amplificazione dei messaggi proseguirà poi sui social, attraverso un ricco palinsesto di pubblicazioni di video, stories e meme.




Tutti possono fare la propria parte

Si parte con due dirette – mercoledì 18 marzo e sabato 21 marzo, alle ore 17 – sul profilo Instagram del Ministro, con ospiti d'eccezione. Ma tutti coloro che vorranno aderire all’iniziativa e arricchire il palinsesto della “Distanti ma Uniti - Home Community” potranno contribuire mandando una mail all’indirizzo stampa.ministrospadafora@governo.it. “Ringrazio tutti i partner per aver accettato di collaborare mettendo a disposizione di un unico palinsesto il meglio di quanto realizzano, ogni giorno, per le ragazze e i ragazzi che sono a casa. Con l’aiuto dei principali attori del mondo dello sport, della cultura, del web e dei social – conclude Spadafora - ci terremo compagnia, in modo intelligente e divertente”. Perché si può fare squadra anche a debita distanza.
Skuola | TV
COME NON COMPRARE PIÙ IL PANE ft/Miss Clotilde #DISTANTIMAUNITI

Gli imperdibili consigli di Valerie Fitness portati su Skuola.net grazie al supporto di Google e Youtube ogni pomeriggio a partire dal...

24 marzo 2020 ore 15:00

Segui la diretta