Google Classroom, Meet e Suite cambiano: tutte le novità

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
Google Classroom, Meet e Suite: tutti gli aggiornamenti


I software disponibili nel pacchetto Educational di Google stanno per arricchirsi di nuove funzionalità che studenti e docenti troveranno sicuramente interessanti e utili per lo svolgimento della didattica a distanza.
Nei prossimi mesi, entro la fine del 2021, Google Classroom, Meet e Suite miglioreranno i loro servizi con nuovi aggiornamenti che ne renderanno l’utilizzo più facile, veloce e adeguato alla richiesta di strumenti didattici digitali sempre più efficienti.


Guarda anche:


G Suite For Education, sostituita da Google Workspace for Education


G Suite For Education si aggiornerà cambiando nome in Google Workspace for Education. La nuova piattaforma ricalcherà G Suite, consentendo quindi il consueto utilizzo di Classroom, Meet, Gmail, Calendario, Drive, Documenti, Fogli e Slide a cui saranno aggiunte nuove funzionalità.
Se attualmente sono disponibili soltanto due versioni di G Suite (gratuita ed Enterprise), l’arrivo di Google Workspace implementerà l’offerta, offrendo ben tre versioni tra cui è possibile scegliere:

    Education Fundamentals: si tratta della nuova versione gratuita che ricalcherà quella già esistente, arricchendola di qualche nuova funzionalità;
    Education Standard: sarà dotata di strumenti analitici per approfondire determinati argomenti;
    Education Plus: sarà la versione più completa poiché ingloberà le funzioni delle altre due ma sarà anche possibile aggiungere anche 20GB a pagamento in più ai già 100TB disponibili. Alle live streaming potranno partecipare fino a 100.000 utenti.

Alle prime due versioni inoltre (Education Fundamentals ed Education Standard) sarà possibile associare anche l’aggiornamento Teaching and Learning che permetterà di aumentare le prestazioni di videoconferenza in Google Meet sia per il numero di partecipanti alle live streaming sia per le funzionalità disponibili.

Google Classroom e Google Meet: tutti gli aggiornamenti in arrivo


Per venire incontro alle esigenze di un numero in crescita di studenti e docenti che quotidianamente fanno uso di Google Classroom per svolgere le attività di didattica a distanza (a febbraio 2021 si contano 150 milioni, un dato in forte aumento rispetto ai 40 milioni dello scorso anno), Google ha deciso di rinnovare anche questa piattaforma digitale.
All’interno delle classi virtuali, sarà disponibile uno strumento di tracciamento per consentire al docente di vedere la partecipazione attiva degli studenti: saranno infatti monitorati gli accessi, i commenti e le consegne dei compiti. Inoltre, per coloro che hanno problemi di connettività, Google Classroom sarà accessibile anche in modalità offline, inizialmente però solo su Android.
Sempre su Android sarà possibile anche scattare foto e inviarle nella classe virtuale.
Per quel che riguarda la sfera di attività dei docenti invece, saranno migliorate le funzionalità riguardanti l’inserimento dei voti e la formattazione dei testi che sarà ampliata. Sarà possibile mantenere un registro con la memorizzazione di tutte le informazioni e i dati costantemente aggiornati.
Per quel che riguarda Google Meet, la piattaforma usata per le videolezioni, sono stati ottimizzati i controlli per gestire i partecipanti alle live streaming, introducendo ad esempio la funzione di terminare nello stesso momento la lezione per tutti e quella di disattivare contemporaneamente l’audio a tutti. Questo significa che se il docente lascia l’aula virtuale, gli studenti non potranno accedervi di nuovo.
Le videolezioni non avranno limiti di tempo e sarà possibile introdurre dei moderatori al suo interno. Infine, un sistema di videoscrittura permetterà di trascrivere l’audio delle videolezioni e, per rendere più leggera la lezione sarà consentito anche l’invio delle emoji.

Learn with Google Arts & Culture: lezioni in 3D immerse in una realtà virtuale


Una novità assoluta riguarda il debutto di Learn with Google Arts & Culture, il portale dedicato ad insegnanti, genitori e studenti che, attraverso diversi strumenti interattivi, si propone di rendere più coinvolgente l’apprendimento.
Il portale si configura infatti come un contenitore di storie e di informazioni messe a disposizione da 2.000 istituzioni culturali in cui saranno presenti anche videolezioni di esperti nelle principali aree tematiche che interessano l’istruzione scolastica: musica, arte, storia, letteratura, chimica, biologia, storia naturale, geografia e molte altre.
Gli strumenti interattivi favoriranno la percezione di una realtà virtuale, in 3D, delle lezioni proprio per mantenere l’attenzione sempre attiva e per rendere così l’apprendimento più interessante.

Guarda il video con i 10 consigli per svolgere la dad in sicurezza:
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

3 marzo 2021 ore 15:30

Segui la diretta