Deepfake sbarca su Telegram: bot che spoglia le donne

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
bot telegram deepfake

È arrivato su Telegram, l’app di messaggistica in concorrente di WhatsApp, un nuovo bot che sarebbe in grado di denudare virtualmente foto e immagini. A essere state colpite sono circa 680mila donne ritrovatesi virtualmente spogliate. Tra loro figurerebbero anche alcune giovani influencer italiane, tutte quante inconsapevolmente vittime e protagoniste di foto, spesso rubate dai social, che date in pasto al bot di Telegram sarebbero state trasformate in immagini osè rispetto all originali.
Scopriamo qualcosa in più.

Guarda anche


Bot di telegram in grado di spogliare le foto


Il bot di Telegram in questione sarebbe un programma automatico che si trova sull'app di messaggistica russa ed è in grado di ritoccare le istantanee in tempo reale, svestendo le o i protagoniste/i. Ovviamente le immagini ritoccate vengono poi condivise, rese pubbliche e commentate sulle piazze virtuali. Sarebbe dunque questa la nuova frontiera del revenge porn, svelata da un'indagine della compagnia Sensity, che 'Repubblica.it' ha riportato in anteprima.



Cos’è il deepfake?


Ormai non si potrà essere più sicuri di nulla, i deepfake, ovvero foto, video o audio taroccati sfruttando l'intelligenza artificiale per far sembrare vero ciò che non lo è, sono ormai sempre più comuni. "Usare gli algoritmi per creare delle immagini false con l'obiettivo di prendere di mira ex partner o conoscenti non è mai stato così semplice", commenta Giorgio Patrini, uno degli autori dell'analisi intervistati da 'Repubblica.it'. E se prima le capacità per fare fotomontaggi e deepfake credibili era ad appannaggio di pochi professioni, oggi grazie alla facilità di utilizzo di un semplice bot di Telegram, questa tecnologia è accessibile a tutti.

Il primo caso di deepfake


Il primo caso di deepfake noto alle cronache risale al 2017, quando venne reso pubblico sui social un video in cui il volto dell'attrice Gal Gadot era stato sovrapposto a quello della protagonista di un porno. La parte più interessante della storia è che l'autore del filmato manipolato non era stato un grande studio di effetti speciali, ma un utente di Reddit, social media molto conosciuto all’estero, che aveva usato strumenti reperibili online. Da allora il fenomeno è cresciuto tanto che, come riportato da Repubblica, a ottobre del 2019 si contavano sul web oltre 14.500 contenuti del genere, la maggior parte pornografici.
Skuola | TV
Maturità 2021: le cose da sapere spiegate da Skuola.net

Dall’assegnazione dell’elaborato sulle materie di indirizzo all’ammissione all’esame fino allo svolgimento della prova orale. Skuola.net ti spiega passo passo come si svolgerà l’Esame di Stato!

22 febbraio 2021 ore 15:30

Segui la diretta