Università: come organizzare la giornata di studio in quarantena

Skuola.net | Store
In collaborazione con Skuola.net | Store
Come studiare per gli esami universitari in quarantena

Nella vita normale una delle ansie più grandi che accomunano tutti gli studenti universitari è il tempo dedicato allo studio che spesso, tra lezioni, impegni e vita sociale, sembra non essere sempre sufficiente per studiare i vasti programmi dei diversi esami da sostenere nella stessa sessione. Sebbene però la maggior parte degli atenei hanno adottato modalità di didattica a distanza per sostenere e accompagnare attivamente lo studio dei propri studenti, e sebbene il tempo libero in quarantena sia aumentato, molti studenti sembrano comunque non riuscire a concentrarsi.

Gli ostacoli che possono facilmente allontanare l'attenzione dallo studio in questa particolare situazione, sono da una parte la noia e dall’altra le molteplici distrazioni da cui si è costantemente circondati. Anche se dunque studiare in quarantena potrebbe non essere semplice, è possibile comunque attuare alcuni piccoli accorgimenti per pianificare lo studio quotidiano e restare al passo con il programma.





Seguire le lezioni

La frequenza, anche se a distanza, rimane comunque uno degli strumenti privilegiati per rendere solida e approfondita la propria preparazione. La lezione infatti rappresenta il momento di confronto diretto tra studenti e docenti oltre che il canale migliore per lo scambio di conoscenze che attiva l’attività del pensiero.

Non rimandare lo studio

Anche se la situazione improvvisa che ha coinvolto tutti ha reso necessarie nuove modalità di didattica e di studio, è importante tuttavia non dimenticare che le sessioni probabilmente non subiranno modifiche o ritardi. Anche se è impossibile prevedere l’andamento dei contagi, tuttavia quel che sembra certo è la ferma risoluzione degli atenei nel garantire una continuità didattica costante, nonostante l’eventuale prolungamento della distanza sociale. Dopo le rivoluzionarie lauree a distanza, non stupirà dunque se anche la prossima sessione estiva potrà svolgersi in modalità telematica, senza essere dunque sospesa o rimandata.

Pianificare lo studio

Ogni giorno è opportuno suddividere lo studio in modo equilibrato e ordinato considerando sia il tempo sia le materie, suddividendo i vari argomenti di ciascuna. Il tempo ideale di studio quotidiano si aggira dalle 2 ore fino a un massimo di 8 ore, intervallate da piccole pause necessarie per ricaricare le energie e la concentrazione.
Anche il numero di materie ideale affrontate tutti i giorni, per evitare confusione tra gli argomenti trattati, dovrebbe aggirarsi intorno a 2 discipline diverse, anche per rendere meno noioso e più interessante l’apprendimento di contenuti diversi. L’importante è non eccedere anche negli argomenti all’interno del programma di esame di una stessa materia, per non sovraccaricare il cervello di troppe informazioni simultanee e tutte diverse.

Dedicare un po’ di tempo al ripasso

Prima di iniziare un nuovo capitolo del libro o un argomento diverso del programma, è opportuno dedicare un po' di tempo (bastano 30 minuti) al ripasso di ciò che è stato già studiato in precedenza. Procedendo in questo modo, le informazioni saranno maggiormente consolidate e apprese nel tempo.

Confrontarsi con i propri compagni di corso

Anche se costretti alla distanza sociale, attraverso chiamate e videochiamate sulle varie piattaforme social, è possibile comunque creare un gruppo di studio “virtuale” con i propri compagni di corso, in cui confrontarsi nella parte teorica e negli esercizi pratici.

Studiare gli appunti

Gli appunti e gli schemi sono un ausilio fondamentale e spesso irrinunciabile di tutti gli studenti, sia per ripassare il programma sia per approfondire con collegamenti menzionati dal docente durante le lezioni.
Gli appunti, se ben presi, permettono infatti di focalizzarsi sugli elementi più importanti delle lezioni, velocizzando lo studio. Rappresentano dunque un’ulteriore dispensa, forse la più importante, che uno studente universitario, soprattutto frequentante, dovrebbe sempre intervallare nello studio del manuale di riferimento per l’esame.

Skuola.net|Store: alleato per lo studio universitario in quarantena

Se i tuoi appunti sono ben fatti, puoi iscriverti su Skuola.net|Store e condividerli con la nostra community, guadagnando per il tuo ottimo lavoro. Come funziona? E' semplicissimo: Skuola.net|Store è il primo Marketplace pensato per lo scambio di appunti universitari fra gli studenti stessi che permette la compravendita di appunti e riassunti di qualità con lo scopo di facilitare lo studio universitario rendendo più semplice il reperimento del materiale di approfondimento.
Su questo motore di ricerca appositamente pensato per soddisfare le richieste specifiche degli studenti, sarà possibile infatti non solo cercare il nome dell’insegnamento ma affinare la ricerca specificando anche l’università di interesse. In questo modo, il motore restituirà gli appunti che coincidono con i filtri assegnati, specificando su ciascun file presente nel database anche il nome del docente di riferimento, in modo da rendere la ricerca più precisa ed utile possibile senza il rischio di dispersione.
E se ti sei perso una lezione, ti servono appunti e vuoi un aiuto concreto in brevissimo tempo, non devi far altro che cercare gli appunti per il tuo corso su Skuola.net|Store, dove troverai pubblicati proprio gli appunti presi a lezione da altri studenti che hanno seguito le stesse lezioni, con lo stesso insegnante, nella tua stessa università. Skuola.net|Store è l'alleato perfetto per il tuo studio in quarantena!