Festa della Repubblica 2 giugno: 10 cose da sapere e perché si festeggia

2 giugno

Il 2 giugno di ogni anno in Italia festeggiamo la Festa della Repubblica in ricordo del referendum del 1947, quello che in tale data ha decretato il passaggio dell’Italia da un sistema politico monarchico costituzionale a un sistema politico di repubblica parlamentare. La ragione per cui si festeggia il 2 giugno, quindi, è perché proprio in quel giorno del 1947 i cittadini italiani hanno scelto di diventare una repubblica, la Repubblica Italiana. I risultati di questo storico referendum furono resi noti il 18 giugno, giorno in cui la Corte di Cassazione ha proclamato ufficialmente la nascita della repubblica con 12.718.641 milioni di voti a favore contro la monarchia, che aveva ottenuto 10.718.502. Le schede nulle o bianche furono 1.498.136.
Il 2 giugno 1947 gli italiani non votarono solo per decidere se far diventare l’Italia una repubblica ma anche, con una seconda scheda, i deputati che avrebbero dovuto avere il compito di redigere la nuova carta costituzionale secondo ciò che sarebbe risultato dal referendum.

10 cose da sapere sulla Festa della Repubblica

Vediamo ora una lista di 10 curiosità e cose più o meno note rispetto alla Festa della Repubblica che è importante conoscere per inquadrare l’occasione ed entrare appieno nello spirito della festa:

  1. Il voto del 2 e 3 giugno 1947 è stato il primo a suffragio universale, ovvero anche le donne poterono votare, cosa mai accaduta prima nella storia italiana.
  2. Il referendum ha messo fine al Regno d’Italia, che per 85 anni (a partire dall’Unione d’Italia nel 1861) era stato guidato dalla famiglia reale dei Savoia.
  3. Quella del 2 e del 3 giugno 1947 fu la prima elezione dopo 22 anni di regime fascista. Le ultime elezioni prima di queste si erano svolte nel 1924.
  4. A partire dal 1977 al 1999 la Festa della Repubblica è stata mobile, ogni prima domenica di giugno, per via della crisi economica di fine anni ‘70. Lo scopo era, così facendo, quello di non perdere nessun giorno di lavoro.
  5. La Costituzione della Repubblica italiana nata dal voto del referendum è entrata in vigore il 1° gennaio 1948.
  6. Per celebrare la Festa della Repubblica il cerimoniale ufficiale prevede che il Presidente della Repubblica deponga una corona d’alloro in omaggio al Milite Ignoto presso l’Altare della Patria a Roma.
  7. Sempre nello stesso giorno lungo i Fori Imperiali di svolge la sfilata delle forze armate.
  8. La sfilata militare è stata semplificata negli ultimi anni per renderla meno dispendiosa, ovvero alcuni reparti delle forza armate non sfilano più (ad esempio i mezzi corazzati, che con le loro vibrazioni mettevano in serio pericolo i monumenti antichi della zona).
  9. Durante la parata si esibiscono le Frecce Tricolori: si tratta di dieci aerei che compongono una pattuglia acrobatica, la più numerosa al mondo, che dà vita a uno spettacolo unico.
  10. L’inno nazionale che si sente ovunque il 2 giugno, celebre come Inno di Mameli, in realtà si chiama Canto degli Italiani.
Skuola | TV
Notte prima degli esami 2019: aspetta la Maturità live insieme a noi!

Qualsiasi cosa farai la notte prima degli esami, Skuola.net sarà con te, per una live di 12 ore a partire dalle 20 del 18 giugno. Con noi vip, influencer ed esperti. Per darti le ultime dritte e sciogliere l'ansia.

18 giugno 2019 ore 20:00

Segui la diretta