30 anni dalla caduta del muro di Berlino: tutto quello che devi sapere

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
Muro di Berlino

Il 9 novembre 1989 il mondo subì una svolta epocale, ebbe luogo un evento destinato a cambiare la storia: la Caduta del Muro di Berlino. Quell’avvenimento, che probabilmente la maggior parte di voi ha semplicemente letto tramite i libri di storia, ha cambiato il corso del nostro presente in modo indelebile. E proprio perché tutti i ragazzi di oggi hanno solo potuto ascoltare racconti e resoconti dell’episodio, ecco alcune cose che dovreste sapere e che non tutti conoscono sulla caduta del Muro di Berlino, che ormai festeggia il suo 30esimo anniversario.


5. Cos’era il muro di Berlino?

Il muro di Berlino era un sistema di fortificazioni fatto costruire dal governo della Germania Est (l’ex Repubblica Democratica Tedesca, che era filosovietica) per impedire la libera circolazione delle persone tra il territorio della Germania Est e Berlino Ovest (l’ex Repubblica Federale di Germania). È stato considerato il simbolo della cosiddetta cortina di ferro, ovvero la linea di confine europea tra le zone controllate da Francia, Regno Unito e U.S.A. e quella sovietica, durante la Guerra Fredda.

4. Quando è stato costruito e quando è caduto?

La costruzione del muro è iniziata il 13 agosto del 1961. Il muro ha continuato a esistere per ben 28 anni. E’ stato abbattuto solo il 9 novembre 1989, giorno in cui il governo tedesco-orientale si vide costretto a decretare la riapertura delle frontiere con la repubblica federale.


3. Tra est e ovest: i danni alla popolazione

Il periodo nel quale il muro esisteva è stato molto duro per entrambe le parti di Berlino. La città era quasi totalmente militarizzata, e tra Berlino Ovest e Berlino Est la frontiera era fortificata militarmente da due muri paralleli di cemento armato, separati dalla cosiddetta "striscia della morte", larga alcune decine di metri. Inoltre durante quegli anni, in accordo con i dati ufficiali, furono uccise dalla polizia di frontiera della DDR almeno 133 persone mentre cercavano di superare il muro verso Berlino Ovest. In realtà tale cifra non comprendeva i fuggiaschi catturati dalla DDR: alcuni studiosi sostengono che furono più di 200 le persone uccise mentre cercavano di raggiungere Berlino Ovest o catturate e in seguito assassinate.

2. Un souvenir decisamente insolito

Nelle settimane successive all’abbattimento del Muro, piccole parti dell’ormai ex Muro furono demolite e portate via dalla folla e dai cercatori di souvenir. E ancora oggi c'è un grande commercio di piccoli frammenti, molti dei quali falsi.

1. La Giornata della Libertà

La caduta del Muro di Berlino fu un evento così epocale da avere ovviamente eco in tutto il mondo. Il Nostro Paese non è escluso, e infatti, proprio in ricordo dell’abbattimento del Muro, Il parlamento italiano, con una legge del 15 aprile 2005, ha dichiarato il 9 novembre "Giorno della libertà", facendo ricorrenza annuale del 9 novembre 1989, giorno in cui iniziò l'abbattimento del muro di Berlino.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Seguici e lo scoprirai!

20 novembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta