Bonus Cultura, in arrivo anche per i nati nel 2002

Marcello G.
Di Marcello G.
18app bonus cultura 2002

Il Governo continua a puntare sul Bonus cultura. Anche per i nati nel 2002 potrebbero essere in arrivo buone notizie. Nell’ultima bozza della Legge di Bilancio per il 2020 è stata infatti inserita una norma che prevede il rinnovo del ‘gettone’ di 500 euro per tutti i ragazzi che compiranno 18anni nel corso del prossimo anno. A tal scopo la Manovra, che tra pochi giorni approderà in Parlamento per iniziare l’iter di approvazione, stanzia 160 milioni di euro per finanziare il bonus collegato alla piattaforma 18App.



18App: bonus per tutti, anche se con meno fondi

Una somma nettamente inferiore a quella stabilita, ad esempio, per il 2019 (nella precedente Legge di Bilancio i milioni di euro per il Bonus furono 240). Un taglio di 80 milioni che però, nei piani del Governo, non dovrebbe farsi sentire più di tanto. Ci si aspetta infatti che molti neomaggiorenni non aderiranno all’ultima edizione del Bonus cultura (quella per i 2001). Una cosa che avviene puntualmente: i nati nel ’98, ad esempio, hanno speso complessivamente 162 milioni di euro; mentre i ‘99 hanno utilizzato solo 192 dei 290 milioni stanziati. Ancora meno hanno fatto i 2000. Una circostanza che, da un lato, farebbe risparmiare risorse, magari da aggiungere in corso d’opera e, dall’altro, ottimizzerebbe il rapporto fondi-spesa effettiva.




Bonus cultura: gli editori di libri esultano

Tutto si deciderà nelle prossime settimane. Nel frattempo l’Associazione degli editori esulta: “Accogliamo con soddisfazione la notizia del rinnovo anche per il 2020 della 18App ¬– commenta la notizia Ricardo Franco Levi, presidente dell’AIE - il bonus cultura a favore dei diciottenni che negli ultimi tre anni ha dimostrato la propria estrema efficacia nel sostenere i consumi culturali, tra i quali in prima linea i libri". Ricordiamo che la stragrande maggioranza dei ragazzi che ne beneficiano, più della metà, spende i 500 euro del bonus soprattutto in testi, cartacei e digitali.

18App: cosa si compra grazie al Bonus cultura

Ma, oltre ai libri, cosa si può comprare con 18App? L’intento del Governo è quello d’incentivare la diffusione della cultura tra i più giovani. Così, i 500 euro si possono sfruttare per acquistare anche biglietti per concerti e spettacoli teatrali, musica (sia in formato fisico che digitale), ingressi a musei e mostre, corsi di lingua, di musica e teatro.

Come registrarsi su 18App

Per accedere al Bonus, una volta aperte le procedure (dovrebbe avvenire attorno alla metà del 2020), basterà registrarsi alla piattaforma 18App, attraverso la quale si potranno generare i voucher da spendere su siti di e-commerce ma anche nei tradizionali negozi. Prima, però, bisognerà dotarsi dello SPID – l’identità digitale – chiedendola ad uno dei provider abilitati. Tutte le istruzioni possono comunque essere rintracciate al seguente link: www.18app.it
Potrebbe Interessarti
×
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Vuoi conoscere il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai.

27 gennaio 2020 ore 15:30

Segui la diretta