Festa della Liberazione 25 aprile: le cose che forse non sapevi

Redazione
Di Redazione
25 Aprile

Non tutti gli studenti, pur sapendo che il 25 aprile si celebra la Festa della Liberazione, conoscono in modo approfondito cosa si cela dietro questa ricorrenza così importante e decisiva della storia del nostro Paese. Proprio per questo motivo, noi di Skuola.net abbiamo deciso di spiegarti perché il 25 Aprile è la Festa della Liberazione.


Guarda anche


Perché si festeggia

In questa data si celebra la fine dell'occupazione nazi-fascista. È un giorno fondamentale per la storia della Repubblica Italiana e assume un particolare significato politico e militare, in quanto simbolo della vittoriosa lotta di resistenza militare e politica attuata dalle forze partigiane durante l’occupazione nazista.

Quando è stata istituita la festa

La decisione di festeggiare il 25 Aprile arrivò da una proposta del Presidente del Consiglio Alcide De Gasperi. Fu così che il principe Umberto II, nell'aprile del 1946, emanò un decreto legislativo che dichiarava il 25 aprile festa nazionale. Solo nel 1949, però, venne istituzionalizzata tale ricorrenza.

La Liberazione negli altri Paesi

Non solo in Italia viene festeggiata la Liberazione. In Olanda e Danimarca ad esempio questa ricorrenza cade il 5 maggio, in Norvegia è festa l’8 maggio, in Romania invece il 23 agosto. Anche in Etiopia si celebra la Liberazione, il 5 maggio. In questo caso, però, viene ricordata la fine dell’occupazione italiana, avvenuta nel 1941.

Come si festeggia la giornata

Solitamente, il 25 aprile eventi e cortei colorano la giornata in tutta Italia, da Nord a Sud, e si sfrutta l'occasione per visite guidate nei luoghi storici delle città e pic nic all'aperto. Purtroppo quest'anno a causa dell'emergenza coronavirus, non sarà possibile festeggiare il 25 aprile come sempre. Ma non tutto è perduto. Ecco qualche idea per festeggiare pur rimanendo a casa:
  • Un pic nic in balcone o in salotto: non è facile rinunciare alla tradizione del pranzo all'aria aperta. Tuttavia, per chi ha un balcone, ci si può spostare lì per avere l'impressione di essere "fuori". Altrimenti, attrezzatevi con teli e cibo da pic nic in salotto per una giornata diversa dal solito.
  • Serie Tv e film a tema: può essere l'occasione per rivedere film e serie Tv che parlano di fascismo, partigiani, seconda guerra mondiale o che affrontano in maniera diversa il tema della libertà. Un esempio? La Casa di Carta, che spesso cita la canzone "Bella Ciao".
  • Una giornata in famiglia: non serve tuttavia fare i salti mortali per festeggiare il 25 aprile. Prendiamoci un po' di tempo insieme ai nostri cari, giocando a un gioco da tavolo o cantando insieme con una chitarra.
  • Leggere testimonianze e libri: chi ha voglia di approfondire, può leggere un bel classico per mantenere il ricordo di questa pagina della nostra storia.
  • Informarsi: non solo libri, ma anche documentari e articoli possono essere utili a informarsi sulla questione. Perché poi non allargare anche al tema della libertà e della difesa dei diritti nel mondo di oggi?

Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere il tema della prossima videochat? Continua a seguirci e lo scoprirai!

2 giugno 2020 ore 15:00

Segui la diretta