Ominide 116 punti

Ulisse ed Euriclea


Dopo essere stato accolto da Penelope sotto le spoglie di un mendicante, Ulisse viene affidato alle cure della serva Euriclea, sua anziana nutrice.
Euriclea, amareggiata per la sorte del suo signore, che le viene ricordato dall'aspetto del mendicante, fa notare a quest'ultimo la strana somiglianza.
Per non tradire così la sua identità, Ulisse afferma di essere stato spesso erroneamente scambiato per il re di Itaca.
La furbizia, però, non gli è più utile quando, dopo avergli lavato i piedi, l'anziana nutrice scorge sul ginocchio del mendicante la medesima ferita riportata da Ulisse durante una battuta di caccia, causata da un grosso cinghiale.
Euriclea riconosce perciò il suo padrone e, colta dalla commozione, cerca con gli occhi lo sguardo di Penelope, che viene fortuitamente distratta da Atena, causando così la vioenta reazione di Odisseo, che la afferra alla gola e minaccia di ucciderla, se avesse rivelato ad anima viva la sua vera identità.


La strage( morte di Antinoo e di Eurimaco)


Ulisse, travestito da mendicante, dopo essere riuscito a superare la prova stabilita da Penelope per la scelta del successivo re di Itaca, balza sulla soglia del megaron e minaccia di colpire un nuovo avversario, accingendosi a trafiggere Antinoo.
Non avendo compreso la sua allusione, i Proci assistono con sgomento all'assassinio di Antinoo, il cui corpo cade sul tavolo inbandito, inzozzando di sangue il cibo.
Ulisse ha perciò l'intenzione di uccidere tutti i Proci, ma viene fermato da Eurimaco, che tenta di ristabilire la quiete con diplomazia, incolpando l'assassinato di tutte le loro malefatte, e propronendo un compenso in oro tante volte tanto il danno suibito da Ulisse.
Odisseo, però, ddeclina l'offerta, volendo comunque punire i Proci per la loro arroganza; perciò, Eurimaco, rassegnato, invita i presenti alla contesa, facendo forza sulla superiorità numerica dei Proci, rispetto al solo Ulisse.
Nel frattempo Odisseo scaglia una freccia nella sua direzione e gli trapassa il fegato arrecandogli gravi sofferenze ed infine, uccidenddolo.
Hai bisogno di aiuto in Odissea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email