Maturità 2020, le questioni in sospeso per gli studenti

maturità 2020

In questi giorni difficili gli studenti sono pieni di domande e incertezze riguardo il loro futuro scolastico. Infatti sono moltissimi i dubbi che il Ministero dell’Istruzione non ha ancora dissipato. Nonostante il decreto Cura Italia, rilasciato nella giornata di lunedì 16 marzo, le preoccupazioni degli studenti non sono state risolte.
Vediamo insieme quali sono le questioni in sospeso nel mondo della scuola, soprattutto in riferimento ai maturandi 2020.


I dubbi degli studenti durante la quarantena

Le questioni irrisolte all’interno del mondo della scuola sono davvero tante. Nella giornata di lunedì 16 marzo la Ministra dell’Istruzione Azzolina ha provato a rispondere a qualche domanda, ma il grosso dei dubbi sollevati dagli studenti sono ancora sul piatto, rimasti senza una soluzione. La chiusura delle scuole sarà prorogata? Come saranno le valutazioni a distanza? Che peso avranno? Come si potranno recuperare le insufficienze? La scuola finirà i primi di giugno come stabilito oppure i tempi si dilateranno per recuperare alcune ore? Come saranno assegnati i crediti nel triennio delle superiori? Tutte queste domande sul mondo della scuola ancora hanno semplici ipotesi come risposte. Quindi non ci resta che attendere chiarimenti dal Ministero dell’Istruzione. Ma i ragazzi più colpiti da questa situazione sono i maturandi 2020: vediamo ora i loro dubbi.


Esame di Maturità 2020: come sarà?

Ovviamente i più preoccupati in questa situazione sono i ragazzi che dovranno affrontare gli esami a giugno. Per loro le domande si triplicano: ci saranno cambiamenti nella struttura dell’esame di Stato 2020? Sarà posticipato a settembre? La prima prova di Maturità sarà modificata? La seconda prova verrà eliminata? Le Prove invalsi e PCTO si faranno? Come saranno assegnati i crediti formativi ai maturandi 2020? Ci sarà una commissione mista (tre professori interni e tre docenti esterni) oppure sarà solamente formata da professori interni?
Nessuna ipotesi è ancora da escludere. Ad oggi, ciò che sappiamo è che la Ministra Azzolina sta valutando ogni possibile scenario per mettere in pratica grandi o piccoli aggiustamenti all'Esame di Stato 2020. Tutto dipenderà anche da quanto ancora rimarranno chiuse le scuole e se sarà prorogato il termine del 3 aprile. Ad oggi, tutto rimane come prima, ma cosa potrebbe succedere se si decidesse di ritardare il rientro a scuola? E' una questioni di giorni prima che qualche informazione in più sia rilasciata dal Ministero dell’Istruzione.
Skuola | TV
COME NON COMPRARE PIÙ IL PANE ft/Miss Clotilde #DISTANTIMAUNITI

Gli imperdibili consigli di Valerie Fitness portati su Skuola.net grazie al supporto di Google e Youtube ogni pomeriggio a partire dal...

24 marzo 2020 ore 15:00

Segui la diretta