Prima prova maturità 2019, cosa aspettarsi dalle nuove tracce? Tutti gli indizi del Miur

Andrea Carlino
Di Andrea Carlino
prima prova maturità

Si sta per chiudere l'anno scolastico e si avvicina a grandi passi la maturità 2019. Da quest'anno l'Esame di Stato è interamente rivisto. Tante, infatti, sono le novità anche per la prima prova, il classico tema di italiano.
Gli studenti dovranno produrre un elaborato scegliendo tra 7 tracce riferite a 3 tipologie di prove in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico.

Le tre tipologie di prova saranno:

  • tipologia A (due tracce): analisi del testo
  • tipologia B (tre tracce): analisi e produzione di un testo argomentativo
  • tipologia C (due tracce): riflessione critica di carattere espositivo/argomentativo su tematiche di attualità.



I maturandi dovranno dimostrare di “padroneggiare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti” e, per la parte letteraria, di aver raggiunto un’adeguata competenza sull'”evoluzione della civiltà artistica e letteraria italiana dall’Unità ad oggi”.
Come ogni anno, ormai è una consuetudine, impazza il toto-tema. Quali saranno gli autori che saranno inseriti nelle tracce? Ecco tutti gli "indizi" che il Miur ha disseminato nel corso dell'anno.

Gli autori possibili nell'analisi del testo partono dall'Unità d'italia in poi

Il Miur ha affidato ad una task force specializzata, guidata dall'insigne linguista Luca Serianni, la revisione delle tracce. In una recente intervista, Serianni ha ribadito che, per l'analisi del testo, bisogna prendere in considerazione non solo gli autori del '900 (da Ungaretti in poi), ma anche quelli risalenti al periodo dell'Unità d'Italia (dunque metà Ottocento). Una delle due tracce potrà riferirsi al Novecento o agli anni Duemila, mentre l'altra sul secondo Ottocento.

Analisi del testo Tipologia A: un brano di prosa e uno di poesia

Allo stesso modo, poi, una potrà essere di prosa e l'altra di poesia, come già visto nelle simulazioni del 19 febbraio e del 26 marzo. Con l'analisi del testo bisognerà dimostrare alla commissione di saper svolgere autonomamente l’analisi e la comprensione del testo, integrandola con alcune considerazioni ed approfondimenti. Nelle precedenti simulazioni il Miur ha dato spazio a Pirandello, Morante, Pascoli e Montale.

Testo argomentativo Tipologia B: un solo documento e domande di comprensione

Per introdurre il testo argomentativo, sono stati eliminati il saggio breve e l'articolo di giornale. Le tracce avranno un solo documento su cui basarsi, come evidente dalle simulazioni nazionali, a differenza della tipologia B degli scorsi anni, che invece offriva varietà di contenuti. Oltre a richiedere l'elaborazione di un testo, le tracce del testo argomentativo proporranno delle domande di analisi e comprensione del brano, sempre come visto nelle simulazioni.

Storia e attualità nelle tracce del testo argomentativo

Il testo argomentativo parte da un problema specifico presentato all'interno di un testo. Si tratta di esporre una propria tesi o idea su un determinato argomento, illustrandola attraverso un ragionamento logico sostenuto da dati certi e tangibili. Ma di quali argomenti tratteranno le tracce? Abbiamo qualche indizio. Nelle simulazioni del Miur, infatti, sono emersi temi di grande attualità, come la domotica e il marketing del made in Italy, ma non sono mancati i riferimenti alla storia, con una traccia sullo studio della materia, e una sulle conseguenze della prima guerra mondiale. Anzi, la tipologia B sembra proprio quella più adatta a offrire spunti e riflessioni in questi ambiti.

Tema di attualità Tipologia C: temi generali e di riflessione

L’ultima delle diverse tipologie di traccia che il maturando si troverà di fronte alla prima prova di maturità 2019 è il cosiddetto “tema di attualità” e comprende due tracce d'argomenti vicini alle esperienze personali degli studenti. Secondo quanto è scritto nel regolamento della prima prova, infatti, l’argomento viene “attinto al corrente dibattito culturale”. Gli argomenti affrontati sono per lo più di riflessione, come abbiamo visto nelle simulazioni: il racconto e il viaggio, la nostalgia, la fragilità umana. Per svolgere il tema bisognerà tenersi informati tramite i telegiornali, leggendo saggi, ascoltando la radio o il web.

Attenzione alle ricorrenze: indizi su Leopardi e Leonardo

Non bisogna sottovalutare gli anniversari storici, artistici, letterari, scientifici e di cultura generale che il Miur potrebbe aver preso come fonte di ispirazione. Questo 2019 è ricco di ricorrenze del genere, ma ci vogliamo soffermare su due in particolare: i 500 anni dalla morte di Leonardo e i 200 anni dalla composizione dell'Infinito di Leopardi. Infatti, il Miur è stato molto attento in questi mesi nel celebrare questi anniversari, e li ha valorizzati con attività e iniziative. Che anche questo sia un indizio su ciò che capiterà?
Skuola | TV
Stash ospite della Skuola Tv!

Il frontman dei Thei Kolors sarà l'ospite della prossima puntata!

13 dicembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta