Maturità 2021, le scadenze da rispettare per poter fare l'esame

Andrea Carlino
Di Andrea Carlino
Maturità 2020

Il Ministero dell'Istruzione ha diffuso una nota contenente le indicazioni per l'invio delle domande relative alla maturità 2021. Ricordiamo che la maturità si svolgerà, a meno di imprevisti, con due prove scritte e la prova orale. La prima prova, quella di italiano, si svolgerà mercoledì 16 giugno 2021. Vediamo nel dettaglio cosa dice la nota ministeriale.


Guarda anche:


Maturità 2021, entro il 30 novembre istanze per i candidati interni ed esterni


Per quanto riguarda gli studenti dell'ultima classe, il termine di presentazione della domanda è lunedì 30 novembre 2020. Ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 62, sono ammessi a sostenere l’esame di Stato in qualità di candidati interni gli studenti che hanno frequentato l’ultimo anno di corso dei percorsi di istruzione secondaria di secondo grado presso istituzioni scolastiche statali e paritarie. L’ammissione all’esame di Stato è disposta, in sede di scrutinio finale, dal consiglio di classe. Possono partecipare anche gli studenti della penultima classe con termine di presentazione della domanda al 31 gennaio 2021. Gli ammessi, però, devono aver riportato, nello scrutinio finale della penultima classe, non meno di otto decimi in ciascuna disciplina o gruppo di discipline e non aver avuto bocciature negli anni precedenti.



Per quanto riguarda, invece, i candidati esterni, il termine rimane quello del 30 novembre 2020 e dovranno presentare domanda all’Ufficio scolastico regionale territorialmente competente, corredandola, oltre che di ogni indicazione ed elemento utile ai fini dello svolgimento dell’esame preliminare e dell’esame conclusivo, di apposita dichiarazione sostitutiva atta a comprovare il possesso dei requisiti di ammissione all’esame, compresa la residenza. Non è prevista l'ammissione dei candidati esterni nell'ambito dei corsi quadriennali, nei percorsi di istruzione di secondo livello per adulti. Per candidati esterni si intende tutti coloro che non hanno avuto la possibilità di completare gli studi per cause personali, chi non ha seguito le lezioni; chi ha scelto l’istruzione parentale, chi ha frequentato scuole non paritarie, private. Per svolgere gli esami di Maturità da esterni non è essenziale, né obbligatorio, iscriversi a una scuola privata. Si può anche studiare autonomamente o seguire ripetizioni private. C'è anche una tassa da pagare al momento della presentazione della domanda di partecipazione all’esame di Stato entro il 30 novembre 2020. L’importo da pagare è di circa 12 euro.

Maturità 2021, le altre date previste


Entro il 31 gennaio si dovranno presentare gli Uffici scolastici eventuali domande tardive, limitatamente a casi di gravi e documentati motivi. L’esame di tali istanze è rimesso alla valutazione esclusiva dei competenti Direttori Generali. Il 20 marzo, invece, ci sarà l'ultimo termine per presentare domanda all'Ufficio Scolastico Regionale della Regione di residenza da parte degli alunni che cessino la frequenza delle lezioni dopo il 31 gennaio e prima del 15 marzo dell’anno scolastico in corso e intendano partecipare agli esami di Stato in qualità di candidati esterni.

Maturità 2021, quando si svolgerà


Come annunciato dal Ministero, le prove avranno luogo nei seguenti giorni:

  • prima prova 16 giugno, ore 8.30

  • seconda prova 17 giugno, ore 8.30

  • Come di consueto la prima prova sarà quella di italiano, mentre la seconda si baserà sulle materie caratterizzanti i vari corsi di studio. La prova orale sarà interdisciplinare: nel corso del colloquio gli studenti parleranno anche dell'educazione civica e delle eventuali esperienze di alternanza scuola-lavoro. Le materie ufficiali, per la seconda prova, dovrebbero uscire a fine gennaio.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà l'ospite della nuova live? Continua a seguirci e lo scoprirai!

22 febbraio 2021 ore 15:30

Segui la diretta