Materie maturità Classico 2019: seconda prova, autori, materie esterne

materie Maturità classico

Molti ragazzi stanno affrontando giorni di ansia per la maturità 2019 e si chiedono in particolare cosa cambierà in seconda prova. Tra i principali dubbi, quelli che riguardano le materie dell'Esame di Stato 2019. Quale materia in seconda prova di Maturità uscirà quest'anno? Latino o Greco? O addirittura tutte e due? E poi, è proprio vero che Latino è più facile di Greco, come vuole il luogo comune? E quali tracce e autori hanno dato filo da torcere ai maturandi degli anni passati? Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla seconda prova di maturità 2019 per il Liceo Classico


Materie di seconda prova classico 2019: latino, greco o entrambe?

Il Latino è da sempre considerato dai ragazzi del Classico più comprensibile del greco. Per questo i maturandi 2019, che si aspettano Latino all'esame di Stato per la "legge dell'alternanza", si considerano fortunati rispetto ai ragazzi che hanno affrontato la maturità l'anno scorso. Eppure non c'è niente di ufficiale: anche se Greco è uscito al classico come materia di maturità in seconda prova nel 2018, il Miur potrebbe riservare qualche sorpresa. Infatti, la maturità 2019 cambierà completamente volto in seguito alla riforma e ai cambiamenti voluti dal nuovo governo. Cosa cambierà nel dettaglio nella seconda prova e nella materia dello scritto? Ebbene, la seconda prova della maturità 2019 potrà essere "multidisciplinare", perché - come scritto nella legge della riforma - il Miur potrà scegliere una o più materie da inserire nello scritto. Esiste quindi il rischio concreto (anche se ci sembra piuttosto remoto) che il Miur possa scegliere sia Greco che Latino. Se invece tutto andrà "come sempre", è probabile che sia Latino la scelta del ministro.

Materie maturità classico 2019, quando escono?

La comunicazione avviene solitamente insieme alle materie dei commissari esterni. Il Miur ha annunciato che la scelta delle materie della maturità, anche per il classico, avverrà entro gennaio 2019.

Come si svolge la seconda prova di maturità 2019 al classico

La prova consiste nella traduzione, in italiano ovvero nella lingua in cui si svolge l’insegnamento, di un testo in lingua antica. È consentito l’uso del vocabolario della lingua italiana ovvero della lingua nella quale si svolge l’insegnamento, e del vocabolario greco-italiano o latino-italiano.
Per ulteriori informazioni sulla seconda prova del nuovo esame in partenza dal 2019, dovremo aspettare le comunicazioni del Miur.

Materia di seconda prova maturità 2019: meglio Latino o Greco?

In molti sono convinti che la versione di Greco sia meno facile di quella di Latino, ma questo è un luogo comune. Infatti nel 2005 la versione tratta dagli Annales di Tacito ha fatto impazzire gli studenti e la stessa cosa, nel 2000, capitò con la difficile versione dal De Architectura di Vitruvio. Invece nel 2010 la versione di greco da Platone fu considerata molto semplice e trattava di Socrate e la politica. Nel 2014, uscì una versione di Lucano senza eccessive complessità.

Autori in seconda prova classico maturità 2019

Latino o Greco come materia di seconda prova per la maturità 2019 ? Non lo sappiamo ancora. Ma quel che è sicuro è che bisogna incrociare le dita affinché il testo sia noto e l'autore chiaro e sintetico. Sempre che le novità della maturità 2019 non propongano addirittura più di una traccia: per saperne di più dobbiamo aspettare indicazioni dal Miur.
Sicuramente, sarebbe meglio che non si tratti un brano di filosofia o un trattato tecnico, a causa dei termini a volte difficili da decifrare. Auguriamo piuttosto un brano tratto da un romanzo o da un'opera storica. Cesare, Sallustio o Svetonio, ma anche Livio o Quintiliano per latino, Pausania, Strabone, Tucidide, ma anche Luciano o Plutarco, per Greco. Purtroppo però, è proprio dalla filosofia che vengono scelte solitamente le versioni di greco per la Maturità: Aristotele nel 2012, Platone nel 2010 e nel 2004 ma, soprattutto, il famigerato Epitteto del 2001 sono alcuni esempi. Anche per latino ci sono ossi duri "abbonati" alla Maturità: basti pensare che il più tradotto dell'esame post-riforma è infatti Seneca, uscito nel 2005, nel 2007 e nel 2011, seguito da Cicerone (uscito già due volte nel 2002 e nel 2009) e Tacito (2005 e 2015). Altre vecchie conoscenze della Maturità sono i già citati Vitruvio e Quintiliano.
Skuola | TV
Angelica Massera ospite della Skuola Tv!

La webstar, molto apprezzata dai più giovani grazie ai suoi video esilaranti, ci racconterà dei suoi progetti futuri! Non solo, cerchremo di capire quali sono i segreti per avere successo sul web! Non perdere la puntata!

21 novembre 2018 ore 15:00

Segui la diretta