I paesi europei che hanno annullato la maturità per il Coronavirus

maturità 2020

L’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus è dilagata a livello globale. Quindi non è strano che anche altri Paesi europei stiano iniziando a imporre lockdown proprio come accade in Italia da settimane. Ovviamente tra i primi settori a subire un arresto c’è quello della scuola, tantissimi infatti gli studenti di diversi Pesi che sono a casa anziché in classe.
E in vista di queste misure emergenziali, alcuni Governi e Ministeri dell’Istruzione hanno deciso anche di annullare l’equivalente della nostra Maturità, promuovendo già da ora i propri alunni e permettendo loro di iscriversi all’università senza dover sostenere l’esame: scopriamo insieme qualcosa di più di queste situazioni, per poi capire cosa sta succedendo in Italia.

Leggi anche:
  • Coronavirus, scuole e università chiuse: tutti gli aggiornamenti
  • Decreto Coronavirus: le nuove misure adottate dal Governo
  • Coronavirus: le 10 regole del Ministero della salute

  • Maturità 2020: tutti i paesi in cui è stata annullata

    Per ora solo due stati europei hanno annunciato che non ci sarà l’equivalente della nostra Maturità 2020 per i loro studenti. I primi ad aver preso questa decisione sono stati gli inglesi, che hanno deciso di abolire i test finali per gli studenti che stanno frequentando l’equivalente della nostra terza media e del nostro quinto anno di superiori . L’altro paese a dire no all’esame di Maturità quest’anno è l’Olanda. Ad annunciarlo il Ministro dell'Istruzione, Arie Slob, che ha dichiarato che le scuole sono state chiuse e che non è chiaro quando potranno riaprire. E visto che gli studenti olandesi avrebbero dovuto sostenere gli esami finali i primi di maggio, annullarli è l’unica soluzione possibile. Tuttavia, sia in Gran Bretagna che in Olanda i diplomi superiori verranno comunque consegnati, e i voti finali verranno assegnati basandosi sui giudizi ottenuti nei primi mesi dell’anno scolastico.


    Maturità 2020: in Italia come sarà?

    Dopo aver dato uno sguardo al comportamento europeo, non si può fare a meno di domandarsi cosa deciderà il nostro Ministero dell’Istruzione. Purtroppo per i maturandi 2020, dal Ministero dell’Istruzione ancora non è stata rilasciata alcuna comunicazione ufficiale. Ma ricordiamo che la Ministra Azzolina e la sua squadra stanno monitorando la situazione e sono impegnati nell’analisi di tutte le soluzioni possibili in merito all’Esame di Maturità 2020. Molto infatti dipenderà da quando sarà stabilito il ritorno a scuola. Intanto la Ministra ha dichiarato che: “Abbiamo già in mente possibili soluzioni che garantiscano agli studenti di fare un esame serio, giusto, in cui non si perda il sapore dell'esame ma devo tutelare gli studenti rispetto agli apprendimenti degli ultimi mesi”. “Tuttavia – ha continuato la Ministra - l'esame di Stato riguarda il percorso sviluppato in tutti i 5 anni di studio.Io devo tranquillizzare rispetto a quella parte di programma, da febbraio a giugno, e garantire un esame che sia reale, rispetto alla parte di programma non realizzata. Stessa cosa vale per gli studenti delle medie."
    Skuola | TV
    COME NON COMPRARE PIÙ IL PANE ft/Miss Clotilde #DISTANTIMAUNITI

    Gli imperdibili consigli di Valerie Fitness portati su Skuola.net grazie al supporto di Google e Youtube ogni pomeriggio a partire dal...

    24 marzo 2020 ore 15:00

    Segui la diretta