Commissari esterni: le commissioni di maturità che non avresti il coraggio di affrontare

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone

Commissioni esame maturità: la peggiore di sempre

Terrorizzati dai commissari maturità 2018? Non dovete lamentarvi, vi è andata bene! Eh si, perché nonostante una piccola parentesi durante il ministero di Letizia Moratti, quando le commissioni d'esame di maturità erano interamente composte da prof interni, tutti gli esami di stato hanno visto in commissione professori provenienti da altre scuole. E c'è stato un momento storico in cui i commissari facevano davvero paura. Quando? Quando la commissione è stata la peggiore di sempre. Dopo aver letto questo articolo, la vostra maturità vi sembrerà una passeggiata! Dovete sapere, infatti, che l'esame di maturità nasce nel lontano 1923 per iniziativa dell'allora ministro Giovanni Gentile. Si, ora avete un nome da maledire per la Maturità 2018 che dovete affrontare. Ma pensate quanto devono averlo maledetto i ragazzi che hanno fatto la maturità in quegli anni. Il presidente di commissione di maturità, infatti, era formalmente proprio lui, il ministro in persona! Dopo aver letto questo articolo, il pensiero di scoiprire le materie seconda prova maturità 2018 vi sembrerà più leggero!

Il programma? Tutte le materie e tutti gli anni


Non era facile maturarsi. Infatti, per sostenere l'esame ci si doveva recare fisicamente in una delle sedi appositamente adibite (40 in tutta Italia per il classico, solo 20 per lo scientifico), e ogni povero studente doveva prepararsi sul programma di tutte le materie di ben tre anni per il classico, di 4 anni per lo scientifico. Le prove? 4 scritte più il colloquio orale.

I professori? Esterni e universitari


Se ancora non vi basta per capire quanto siete fortunati, considerate che alla maturità degli anni di Gentile i commissari d'esame di maturità erano tutti esterni, e per di più, docenti universitari. Ve la sentireste?

Troppi bocciati


La commissione e l'esame di maturità peggiori di sempre hanno avuto i loro effetti: solo 1 su 2 era promosso, ma c'era la possibilità degli esami di riparazione. Data questa strage di maturandi, il successivo ministro Fedele decise di ammorbidire leggermente la prassi. Dopo una lunga pausa dovuta alla guerra, il terribile esame di maturità Gentile venne ripreso nel '52 con qualche piccola concessione: vengono introdotti i membri interni e il programma d'esame venne ridotto. Quest'ultimo è stato probabilmente l'esame affrontato dai vostri nonni, prima della riforma sperimentale e un po' hippy del '69: se avrete bisogno di un sostegno, cercatelo tra le loro braccia. Loro sanno cosa state passando!

Carla Ardizzone

Consigliato per te
Maturità 2018: tesina o mappa concettuale, quale portare all'esame di Stato?
Skuola | TV
Beatrice Lorenzin risponde agli studenti - #meetmillennials

Ospite della puntata Beatrice Lorenzin, leader di Civica Popolare. L'attuale Ministro della Salute, risponderà ai 10 quesiti, tra gli oltre 1.000, che i ragazzi hanno inviato a Skuola.net.

21 febbraio 2018 ore 16:00

Segui la diretta