5 cose da fare per i tuoi 100 giorni prima della maturità in spiaggia

Redazione
Di Redazione

I 100 giorni alla maturità 2018 stanno arrivando. Se siete pronti a festeggiarli in riva al mare, ecco alcune cose che dovreste assolutamente fare!

1. Guardare l’alba o il tramonto

Guardare l’alba o il tramonto può rivelarsi un’attività molto rilassante e riflessiva dove si può facilmente arrivare a conclusioni di qualunque tipo (di valore etico e morale o semplici pettegolezzi) ispirati dalla bellezza del paesaggio. Può rivelarsi anche molto proficua se volenterosi a stringere finalmente i rapporti con quei compagni di classe, con cui ancora non si è creato un legame, o semplicemente rafforzarli con coloro con cui si ha già grande feeling.

2. Fare un falò con picnic

Se si vuole essere,invece, un po' più intraprendenti, un’altra possibilità è quella di organizzare un falò magari accompagnandosi da un buon pasto sulla spiaggia. Bisogna informarsi,innanzitutto, se è permesso l’accensione del fuoco e se questo possibile non bisogna altro che procurarsi del cibo già preparato in precedenza (tra bevande e panini…) prepararsi un bel fuoco e magari accompagnarsi da della buona musica. É consigliabile mettersi su una zona della spiaggia lontani da altre persone per non rischiare di disturbare la quiete altrui.

3. Lanterne volanti sulla spiaggia

Un’ ulteriore possibilità, analoga a quella del falò, è quella di procurarsi le tanto famose (sopratutto negli ultimi anni) lanterne volanti, creando un vero e proprio spettacolo di piccole luci, in cui nel momento di abbandonarle esprimere un desiderio (magari sul riuscire a passare la maturità).

4. Pescare

Quella di cimentarsi nella pesca è un’ ottima alternativa, dove sicuramente qualcuno si rivelerà più pratico dell’altro, ma non sarà questo l’importante, bensì la sua atmosfera di attesa e divertimento. Un’ attività rilassante ma allo stesso tempo stimolante che permetterà a tutti di trovare la quiete necessaria in vista degli esami di stato.

5. Scrivere i voti sulla spiaggia

Scrivere i voti sulla sabbia è ormai una tradizione in molte regioni italiane, specialmente la Toscana, dove gli studenti maturandi scrivono i voti che vorrebbero prendere alla conclusione della maturità, aggiungendo 10 al punteggio, per poi aspettare che questo venga portato via dal mare. Successivamente si mettono di spalle e lanciano del sale nelle acque che se lo portano via.

Francesco Mendez

Consigliato per te
Maturità 2018, la scuola dei 100: qui il 30% ha avuto il massimo dei voti
Skuola | TV
Buona estate ragazzi!

La Skuola Tv ritornerà ad ottobre! Buona estate ragazzi!

3 ottobre 2018 ore 16:30

Segui la diretta