Tutor 33162 punti

Il Piccolo Principe


Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry

Recensione Il piccolo principe


Trama de Il Piccolo Principe


Il Piccolo Principe, noto anche come Le petit prince è un libro scritto dall'autore francese Antoine de Saint-Exupéry ed è uno dei libri più letti nel mondo soprattutto per il suo significato e per gli insegnamenti che la storia raccontata offre.
Fu pubblicato prima in inglese nel 1943 e successivamente in lingua francese, insegnando valori molto importanti non solo per i ragazzi, ma anche per gli adulti come l'amore, l'amicizia e il senso della vita.
Il libro Il Piccolo Principe si articola in vari capitoli, ognuno dei quali ha per protagonista il piccolo principe che incontra vari personaggi nel corso della storia.
La storia de Il Piccolo Principe inizia con il precipitare di un pilota di aerei nel deserto del Sahara. Il pilota incontra un bambino, il quale afferma all'uomo di essere un piccolo principe venuto da un asteroide lontano all'interno del quale abita soltanto lui, in cui vi sono tre vulcani di cui uno inattivo e una piccola rosa di cui lui si prende cura costantemente, poiché è ciò a cui tiene più di ogni altra cosa al mondo. Il piccolo principe racconta al suo interlocutore di essersi allontanato dal suo asteroide per procurarsi una pecora al fine di farle mangiare degli arbusti di baobab, in modo tale da far si che il suo pianeta non venisse soffocato da questi. Il bambino racconta anche che, essendosi allontanato da un po' di tempo dal suo pianeta, inizia a sentire la mancanza della sua rosa nonostante l'incomunicabilità sorta tra lui e quest'ultima.
Il racconto del bambino continua: egli dice di avere incontrato vari personaggi nel corso del suo viaggio: un re solitario che da ordini ai suoi sudditi, un uomo ubriaco che beve per cercare di dimenticare la sua vergogna del bere, un uomo d'affari che trascorre il suo tempo nel contare le stelle, sostenendo che queste siano sue, un geografo seduto nella scrivania e che non sa nulla in merito al suo pianeta, poiché non lo può esplorare mediante degli osservatori, etc...
Il geografo consiglia al piccolo principe di visitare il grande e immenso pianeta Terra. Il bambino si avventura in questo viaggio, facendo la conoscenza di un serpente, di un piccolo fiore e visitando un grande giardino di rose della medesima specie della sua rosa tanto amata; la scoperta secondo cui esistano anche altri esemplari di rose della stessa specie della sua suscita nel piccolo principe un grande sentimento di delusione.
Un altro incontro importante per il fanciullo è quello con una piccola volpe, con cui discute tantissimo e che gli chiede di essere addomesticata. Il piccolo principe si sentirà quindi meno solo e scopre grazie alla volpe il valore dell'amicizia.
Nel suo cammino sulla terra il fanciullo conosce anche altri personaggi. Il pilota lo ascolta, mentre sta cercando di riparare il suo aereo, che alla fine non riesce a rimettere in sesto. Il pilota dichiara al bambino di avere finito le scorte d'acqua, pertanto i due protagonisti si devono incamminare alla ricerca di un pozzo. Nel loro cammino si fermano nel deserto per sostare la notte, ammirandolo. Finalmente i due raggiungono il pozzo, bevendo l'acqua. Il pilota successivamente continua ad aggiustare l'aereo e la sera raggiunge il piccolo principe, cogliendolo nell'atto di parlare con il serpente, il quale gli ricorda di avere la facoltà di farlo ritornare nel suo piccolo asteroide.
Il bambino si rende conto che è arrivato il momento di ritornare nel suo pianeta, pertanto è arrivato il momento di dire addio al pilota con cui nel frattempo ha stretto una sincera amicizia. Il piccolo principe chiede al pilota di osservare le stelle per ricordarsi di lui e che lui avrebbe sorriso ogni qualvolta l'avesse fatto. Alla fine Il piccolo principe viene morso alla caviglia dal serpente, cadendo sulla spiaggia esanime.
Il giorno dopo, al suo risveglio, il pilota si accorge che il corpo del bambino non c'è più, immaginando pertanto che il piccolo sia quindi tornato sul suo pianeta lontano.

Personaggi, Il Piccolo Principe


Il piccolo principe: E' il protagonista principale della storia raccontata, è un bambino sensibile, che vive solitariamente nel suo piccolo pianeta, avendo solo la compagnia della sua piccola rosa, di cui si prende cura amorevolmente. Nel suo viaggio verso la Terra conosce tanti personaggi, affezionandosi però in particolare modo al pilota di cui diventa amico e della volpe che gli chiede di addomesticarla. Grazie a questo viaggio il bambino riesce a conoscere il valore dell'amicizia, dell'amore e a capire quale sia il senso della vita.

Il pilota: il pilota d'aerei diventa l'amico del piccolo principe, affezionandosi a lui nel momento in cui lo incontra nel deserto del Sahara, a causa del precipitare del suo aereo che deve riparare. Tra lui e il bambino nasce una profonda e sincera amicizia.

Il re: il re è una figura molto bizzarra che afferma di esercitare il potere sui suoi sudditi, che in realtà sono costituiti solo da un topo che il re afferma di sentire nel corso della notte. Egli afferma di dare ordini perfino al Sole. In realtà i suoi ordini sono molto ragionevoli. Agli occhi del principe questo re è solo un personaggio bizzarro.

Il vanitoso: Il vanitoso è un personaggio bizzarro e strano che vuole essere ammirato all'interno del suo pianeta, in cui vive da solo. Il bambino giudica male il vanitoso, affermando quanto sia insensata la vanità umana.

L'ubriacone: L'ubriacone è un personaggio che beve perché ha vergogna della sua ubriachezza. E' sempre triste e il piccolo principe non riesce a fare nulla per risollevargli il morale.

L'uomo d'affari: L'uomo d'affari è un personaggio bislacco che trascorre il suo tempo contando le stelle, scrivendo su carta il loro numero, in quanto lo vuole depositare in banca. Il principe cerca di dissuaderlo da questa inutile occupazione, ma l'uomo d'affari non lo ascolta.

Il lampionaio: questo personaggio agli occhi del piccolo principe è apprezzabile, perché ha il compito di accendere il lampione del suo pianeta ogni qualvolta tramonta il Sole, in quanto il suo pianeta gira sempre velocemente su sé stesso.

Il geografo: si tratta di una persona anziana che trascorre il suo tempo a trascrivere su grossi libri le informazioni degli esploratori che incontra, in quanto non conosce come sia fatto il suo pianeta. E' lui che consiglia al principe di recarsi sulla Terra.

La volpe: la volpe è una delle prime amiche del protagonista, dialoga con lui e infine gli chiede di addomesticarla.

Il serpente: Il serpente è il personaggio che il piccolo principe incontra sulla terra due volte e sarà il personaggio che porrà fine al viaggio del bambino, mordendogli la caviglia, in modo tale da farlo tornare nel suo piccolo asteroide.

Luoghi della storia


L'asteroide del piccolo principe, l'asteroide B 325, l'asteroide B 326, l'asteroide B 327, l' asteroide B 328, l'asteroide B 329, l' asteroide B 330 e il pianeta Terra.

Temi principali


L'amicizia, l'amore, il senso della vita, la vanità umana, la tristezza, gli aspetti strani e contradditori dell'essere umano.

Frasi de Il piccolo principe


"Addio – disse la volpe. – Ecco il mio segreto. E’ molto semplice: Non si vede bene che con il cuore. L’essenziale e’ invisibile agli occhi."

"Se qualcuno ama un fiore, di cui esiste un solo esemplare in milioni e milioni di stelle,questo basta per farlo felice quando lo si guarda".

"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante."

"Gli adulti non capiscono mai niente da soli ed è una noia che i bambini siano sempre eternamente costretti a spiegar loro le cose".

"A che ti serve possedere le stelle?’ chiese il Piccolo Principe all’uomo. ‘Mi serve ad essere ricco’.’E a che serve essere ricco?'. ‘A comperare delle altre stelle se qualcuno ne trova’, ‘Io’, disse il Piccolo Principe, ‘possiedo un fiore che innaffio tutti i giorni e possiedo tre vulcani dei quali spazzo il camino tutte le settimane. E’ utile ai miei vulcani e al mio fiore che li possegga. Ma tu non sei utile alle stelle’".

"Quando tu guarderai il cielo, la notte, visto che io abiterò in una di esse, visto che io riderò in una di esse, allora sarà per te come se tutte le stelle ridessero. Tu avrai, tu solo, delle stelle che sapranno ridere!"

"Gli uomini coltivano 5000 rose nello stesso giardino e non trovano quello che cercano. E tuttavia quello che cercano potrebbe essere trovato in una sola rosa o in un po’ d’acqua. Ma gli occhi sono ciechi. Bisogna cercare col cuore!"

"Gli uomini non hanno più tempo per conoscere nulla. Comprano dai mercati le cose già fatte. Ma siccome non esistono mercati di amici, gli uomini non hanno più amici. Se tu vuoi un amico addomesticami."

"E’ una follia odiare tutte le rose perché una spina ti ha punto, abbandonare tutti i sogni perché uno di loro non si è realizzato, rinunciare a tutti i tentativi perché uno è fallito. E’ una follia condannare tutte le amicizie perché una ti ha tradito, non credere in nessun amore solo perché uno di loro è stato infedele, buttare via tutte le possibilità di essere felici solo perché qualcosa non è andato per il verso giusto. Ci sarà sempre un’altra opportunità, un’altra amicizia, un altro amore, una nuova forza. Per ogni fine c’è un nuovo inizio."

Film Il Piccolo Principe: Sul Piccolo Principe è anche stato girato un film dal regista Mark Osborne nelle sale dal gennaio 2016.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email