Ominide 11 punti

Vita:
o Gaio Sallustio Crispo
o 86 a.C. Aquila
o Plebeo ma benestante
o Roma:
 Formazione culturale
 Empedoclea, poema in esametri (?)
 Vita politica del P.D. -> corruzione -> si allontana
o Cursus honorum nel 55 a.C.
 55 a.C. questore
 52 a.C. tribuno della plebe
• Accusa contro Milone (difeso da Cic )
• Milone aveva sorpreso Sallustio in flagranza di adulterio con sua moglie
 Cacciato dal Senato nel 50 a.C. per immoralità
 “Invectiva Ciceronem” in senato (?)
 Cesare ottiene la sua riammissione in senato
 Dopo la “Bellum Africum” sallustio diviene Governatore di “Africa Nova”
o Sall. Milita Cesare nella guerra civile come comando militare
o Tra il 50 e il 46 a.C. “epistulae ad caesarem” (?)
o Ritorna a Roma: vasta proprietà ( horti Sallustiani ) + villa di Cesare a Tivoli ( sposa terenzia, 1 moglie di cicerone )

o Accusato di concussione per il lucroso governatorato dell’africa nova -> aiuto di Cesare
o Cesare muore nel 44 a.C. e Sallustio si ritira a vita privata
o Riflette sulla vita politica e sul potere e compone opere storiche (de coniuratione catilinae e il bellum iugurtinum e le historiae)
o Muore nel 35 a.C. all’età di 50 anni
Epistulae ad caesarem
o (?)
o Cesariano convinto
o Politica sallustiana
o 1 epistola
 Esortazione alla clemenza per giungere alla concordia ordinum
 Piano di moralizzazione
 Rigorosa educazione dei giovani
 Negotia
 Le occupazioni
 Condanna dell’usura
 Riforma del servizio militare
 Maggior sicurezza di Italia e province
• Vero e proprio progetto pratico di governo
o 2 epistola
 50 a.C.
 Conflitto con Pompeo
 Gettare discredito sugli avversari
 Factio nobiliare rappresentata come corrotta e avida
 Programma di riforme proposto a Cesare ( decadimento della plebs: estensione del diritto di cittadinanza,
fondazione di colonie possibilità di accedere a oneste occupazioni. Ampliamento dei numeri dei senatori e
voto segreto dei patres )
o Condanna dell’avidità e desiderio irrefrenabile di ricchezza


Dubbia invectiva in ciceronem: interpretazioni
o Testo di un discorso che avrebbe pronunciato in senato nel 54 a.C. -> troppo giovane
o Scritto propagandistico
o Falso
 Bersaglia l’uomo pubblico (attaccato x la condanna dei catilinari )
 “ ……..” l’uomo privato ( sarcasmo e derisione x sottolineare la provenienza municipale e novo fondatore di Roma

o RIBADIRE L’AVVERSIONE DI SALL. NEI CONFRONTI DI UN’ARISTOCRAZIA SEMPRE Più CORROTTA, VENALE ED ARROGANTE
De coniuratione Catilinae o Bellum Catilinae
o Il perché:
 42, 41 a.C -> abbandonata la carriera politica
 Inaugura a Roma la storiografia artistica
 Monografia
• si narra un solo episodio perché concepisce la storiografia come strumento capace di promuovere
un’attività conoscitiva sulla crisi dello Stato
• analizzare i singoli fatti che hanno contribuito allo sfaldamento della Res Pubblica
• solo analizzandoli x singoli fatti lo storico può ottenere molti più dettagli utili per le valutazioni e
gli insegnamenti
 individua il centro della crisi dello stato -> Catilina -> Apice di un processo degenerativo sulla sui evoluzione egli
intende indagare a fondo
 fare luce sulla corruzione dell’aristocrazia contemporanea e sui giovani
 scagionare Cesare dall’accusa di essere stato uno dei cospiratori della congiura
 mettere in ombra la sigura del cic
o il contenuto:
 61 capitoli
 Proemio
• prevalere dello spirito e delle virtu sulle forze del corpo
• Importanza della storia
 Descrizione della congiura di Catilina
• Ritratto fisico e morale
• Inarrestabile declino di Roma
• Denaro comincia ad esser tenuto in gran conto
o La virtù inizia a prendere mordente
o Sfarzo, bramosia e tracotanza
• Corruzione dei tempi
o Trovare facilmente adepti per i suoi loschi disegni politici
• Passa in rassegna tutti coloro che appoggiarono la congiura
• Flashback -> precedente colpa di Stato ordito dallo stesso Catilina nel 66 a.C.

 Eventi dal 64 al 62 a.C.
• Catilina -> scontro armato x impadronirsi del potere
o Cicerone difende lo stato da Catilina
o 63 a.C discorso durissimo contro catilina
• Catilina fugge dalla città e si unisce a dei rivoltosi presso Fiesole
• Scoperta del colpo di stato
o Prove presentate dal Cic: prendono parola Cesare e Catone l’uticense
 Cesare: motivi politici e uso della clementia
 Catone: integrità morale
• Sallustio mostra chiara ammirazione x entrambi anche se la loro virtus è diversa
• Oscuro dissidio: Mettere in connessione con l’incertezza dei valori etico-politici di un’età
• Descrizione degli avvenimenti dopo la scoperta delle prove della congiura
• CATILINA è BRACCATO OVUNQUE
o Accetta lo scontro con l’esercito presso Pistoia
o Sconfitto
o Muore dando prova di straordinario coraggio
o Sfondo moralistico
 Forte moralismo -> interpretazione personale degli eventi e narrazione
 Excursus + principi morali, diagnosi sugli eventi/fenomeni che han condotto roma al degrado,
ricostruzione e interpretazione dei fatti (positivi e negativi)
 Boni mores e i vitia
• Boni mores: il passato fino alla 3 guerra punica
• Vitia: cartagine
 I mali di Roma ebbero inizio nel 146 a.C. e culminarono con la congiura di Catilina
• Avaritia e ambitio attentarono la virtus e poi la corruppero
• Trionfo del male sul bene quando la luxuria si aggiunge alle altre due
o Gli “errori” di Sallustio

 Storico attendibile
• Dettagli
• Motiva
• Scelte istituzionali e comportamenti politici
• Cronologia
• Successione degli eventi
 No esattezza cronologica
• Confusione e alterazioni cronologiche per la difficoltà di accedere
a documenti (?)
• Ragione politica e ideologica -> accorda maggiore e minore importanza
a circostanze
• Esempio: prima riunione esplorativa un anno prima
rispetto al reale inizio della congiura
• Errore sallustiano appare evidente e dettato dall’intenzione di gettare maggior
ombre e sinistro discredito su Catilina
o Storiografia “tragica” e attendibilità storica
 Componente tragica della sua presentazione dei fatti narrati
 Elementi drammatici e psicologia dei personaggi
 Raggiungimento del pathos (tensione emotiva) che attrae il lettore
 La storiografia non è espressione di una ricerca “scientifica” ma soprattutto espressione d’arte
 De coniuratione catilinae
• pathos tragico
• esempi di ricostruzione approssimative dei fatti
• imprecisioni cronologiche
• omissioni
• giudizi poco motivati
• propensione per la componente artistico-letteraria
Bellum iugurthinum
o Il perché
 Monografia
 Lo storico motiva il suo interesse
• con la portata storica del fatto in se
• risvolti politici che l’evento ebbe dal punto di vista politico-sociale
 prosecuzione del coso di Catilina
 individuare, ripercorrere, analizzare gli antecedenti del fatto sul quale si ricerca
 risale a tiberio e gracco -> primi sintomi del cedimento morale letale x lo stato Romano
 più maturo -> da MORALISMO ESORBITANTE E RIGIDO a INDAGINE STORIOGRAFICA
 ambientata prima del catilinae
o fatti
 alla morte di Micipsa si contendono il trono Aderbale, iempsale e il nipote Giugurta
 giugurta uccide iempsale e costrinse alla resa anche aderbale
 giugurta è abile e intelligente
 corrompe alcuni optimates e convince i Romani del fatto che una collaborazione con Aderbale era possibile
 uccide anche Aderbale
 i romani vanno contro giugurta ma i nobili erano inadeguati a gestire uno scontro che avrebbe richiesto molta tensione morale
 l’unico, Mario, esponente dei populares, sconfigge definitivamente Giugurta
o struttura e contenuto
 114 capitoli
 Struttura più articolata
 Argomento cronologicamente + esteso
 Combinare l’azione della guerra con l’esposizione e approfondimento delle contemporanee vicende interne
 Proemio
• considerazioni generali sulla natura umana
• esaltazione del valore della storia
 guerra contro giugurta (antefatto)
 excursus in Africa
 primo periodo della guerra
 excursus etico-politico
 seconda fase del conflitto
 excursus su Leptis e Lepitani
 vicende finali della guerra
 monografia lineare
• 3 sezioni ( o 4 ) intervallate da 3 brevi ma intensi excursus
• Alternanza di parti narrative con altre riflessive di natura etica o politica (1 2 )
• Le altre 2 su aspetti bellici e militari
o La finalità politica del bellum iugurthinum
 Contrapporre una classe politica dirigente corrotta, l’homo novus (Mario)
 Fede politica di Sallustio interiorizzata e motivata (quasi partigiana)
 Adesione alla linea politica democratica -> riflessione etica, politica e pedagogica
 Insistenza sulla riflessione moralistica
 Moderazione ed equilibrio tra nobilitas e populares (Mario)
 Obiettivo politico
• Pedagogico
• Moralistico
o Opposizione tra boni mores e nobilitas corrotta
 Analisi più matura della crisi dello stato
 La discordia è causata dalla mancanza di metus hostilis

Le historiae
o Il perché
 5 libri, forse 6
 Abbandono del monografico x l’annalistico ( condurre un discorso molto più ampio e articolato)
 Si soffermava solamente sui fatti utili alla narrazione (significativi)
 Personaggi-chiave, psicologia e componenti morali
 Informate ad una tendenza anti aristocratica di fondo
 Opportuni correttivi del severo moralismo dello scrittore
o Proemio e assunto di fondo
 Narrazione
• Insurrezione di lepido
• Guerra di sertorio
• Campagne di Antonio e Pompeo contro i pirati
• Rivolta di Spartaco
• 3 guerra mitridatica
• Altri di minor rilievo + res urbanae
 Excursus e digressioni su personaggi
 Proemio
• Importanza della storia
• Compito dello storico
• Ricorda i principali storici che lo han preceduto
• Argomento teologico/ discordie interne
 assunto di fondo
• 2 soli periodi di integrità morale a Roma
o Cacciata del re fino alla conclusione delle guerre con gli etruschi
o Dalla fine della 2 guerra punica alla terza
• Mitizzazione della salubrità morale degli antichi Romani -> ridimensionata
• Acquista ulteriore spessore il pessimismo dello storico

o Il contenuto dei 5 libri
 Maurenbrecher dice
• Libro 1 -> proemio (78-77 a.C.)
• Libro 2 -> completamento degli eventi e descrizione di quelli del 76-75
• Libro 3 -> fatti degli anni 74,73,72
• Libro 4 -> completamento dei fatti del 72 e descrizione dei quelli fino al 67
• Libro 5 -> fatti del 67, fino all’inverno 66
o I 4 discorsi conservati
 Lepido -> popolo romano si Adoperi a riconquistare la liberà che Silla gli ha sottratto con la sua tirannide
 Marcio Filippo -> si scaglia contro il programma rivoltoso di lepido e invita i senatori a dichiarargli guerra
 Cotta -> sopportare le avversità e darsi cura dello stato
 Licinio Macro-> il dominio di Silla è un servitum, bisogna riacquistare i propri diritti
 Brani di forte impegno retorico
 Dare polemicamente alla vacua esercitazione retorica del suo tempo, incapace di affrontare tematiche vive e profonde
 Si cala nell’ideologia e nella psicologia dei personaggi anche quando non condivide le posizioni
o Le 2 lettere conservate
 Pompeo al senato -> gravissima condizione di sentirsi condannato dai senatori romani, Protagonista negativo delle historiae
 Mitridate -> arsace si allei con lui contro i romani, nobili avidi impietosi, discorso carico di odio
 Visione dello storico che egli affida per dar forza e vigore al suo personale giudizio / suo pensiero
Ideologia e stile
o Inquietudine dinnanzi al presente, occhio del rimpianto
o Cesare e catone ei suoi riferimenti
o Si oppone alla tipologia storiografica ciceroniana
o Rifiuto del modello isocriteo-ciceroniano
o Stile
 Personale
 Uso vivo della lingua
 Scrittura articolata
 Riflesso immediato dell’inquietudine
 Arcaismi
 Infinito storico in luogo all’imperfetto/ perfetto indicativi
 Presente storico, frase nominale,indicativo in luogo del congiuntivo
o Sintassi
 Brevitas-> esprimere un concetto attraverso un numero più ridotto possibile di parole
 Variatio->mutamento del costrutto/impiego di categorie grammaticali o termini
o Figure retoriche
 Asindoto ed ellissi ( x la brevitas)
 Allitterazione
 Omoteleuto
 Poliptoto

Hai bisogno di aiuto in L'età imperiale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email