Ominide 221 punti

Marziale


Le notizie biografiche ci vengono fornite da Plinio il Giovane. Nacque in Spagna il 1 marzo tra il 38 e il 41 e a Roma trovò l’appoggio della famiglia di Seneca. Condusse la vita modesta del cliens ma acquisì una certa notorietà: compose e pubblicò una raccolta di epigrammi per celebrare l’inaugurazione dell’anfiteatro flavio, il Colosseo. Venne a contatto con personalità eminenti: Plinio il Giovane, Quintiliano, Giovenale. Non ebbe però benefici economici per la vendita dei libri, al tempo non c’erano i diritti d’autore. Si ritira definitivamente da Roma nel 98 e torna alla sua Bilbilis: trova la tranquillità cercata ma anche la grettezza di un ambiente provinciale e, inquieto, muore rimpiangendo Roma.

La raccolta di Epigrammi in dodici libri è preceduta da altri trenta epigrammi del Liber spectaculorum ed è seguito da altri due libri: Xenia e Apophoreta, scritti a mo’ di biglietti di doni in distici da regalare durante le Saturnali (Xenia=doni per gli ospiti) e omaggi da dare ai convitati dei banchetti (Apophoreta=oggetti da portare via).
Distribuisce i libri in base al metro e all’estensione cercando di evitare accuratamente ripetizioni e piattezza. Varie sono le dimensioni dei componimenti, da epigrammi di un solo distico a quelli di dieci o più versi.


Sceglie l’epigramma per la sua umiltà e la facilità ad adattarsi ad ogni aspetto del reale; il realismo è molto considerato da Marziale (hominem pagina nostra sapit, nella nostra pagina si sente l’uomo). E’ un tipo di poesia che coniuga fruibilità pratica e divertimento letterario, realtà quotidiana e personaggi grotteschi: vanitosi, spilorci, imbroglioni. Adotta però una posizione distaccata e una satira sociale priva di asprezza, sorrisa. I temi vanno da quelli tradizionali, passando per quelli personali fino alle tematiche sociali. La prevalenza della tematica satirica, però lo avvicina a Lucillio, anche per il fulmen in clausula, la tecnica della trovata finale, della battuta brillante.

Le forme espressive sono alternate tra sobrietà e ricercatezza, tra medietas e registro osceno, tra arte e vita.
Hai bisogno di aiuto in L'età imperiale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email