Tutor 42251 punti

La bisbetica domata di Shakespeare


La bisbetica domata


Trama


La bisbetica domata è una commedia di William Shakespeare. L’opera viene introdotta da una scena in osteria, dove un uomo ubriaco, di nome Cristopher Sly, si ritrova a litigare con la padrona dell’osteria. L’uomo, stanco di questa situazione va via dall’osteria, e si addormenta in una via.

Vedendolo in tale condizione, un ricco signore, decide di prendersi gioco del povero Sly, portandolo nella sua ricca abitazione e vestendolo con abiti di valore. Al risveglio, il povero si sente a dir poco spaesato della situazione, e con malizia e cattiveria entrerà in atto il piano del ricco signore, che gli farà credere di essere caduto in un sonno lungo di 15 anni per colpa di una malattia, sostenendo che egli fosse un nobile marito di una splendida donna. Successivamente, dopo averlo convinto quasi del tutto, gli mostrerà una commedia per non farlo ammalare nuovamente.

Evoluzione degli eventi


La commedia che verrà rappresentata è intitolata “La bisbetica domata”; quest’ultima può essere considerata una storia all’interno della storia, ma in verità è la vera trama principale della commedia. La commedia racconta la storia di Battista Minola, un buon uomo con due figlie di carattere una l’opposta dell’altra: Caterina, la più giovane, è nota per la sua scontrosità, mentre Bianca è obbediente e gentile.

Bianca, avendo un carattere adorabile, è corteggiata da Gremio e Ortensio, mentre Caterina non ha alcun corteggiatore. Battista decide quindi di allontanare Bianca dalla società fino a quando Caterina non verrà sposata da qualcuno. Intanto Lucrezio, un giovane, si innamorerà di Bianca mentre Gremio e Ortensio faranno il possibile per trovare un marito per Caterina. Entra in scena Petruccio, un giovane in arrivo a Padova, che dopo le spiegazioni date dall’amico Ortensio su chi fosse realmente Caterina, decide di volerla sposare. Il matrimonio andò a buon fine, con Petruccio che sarà un marito scomodo per Caterina, tanto da trattarla male al punto di non farla mangiare, dormire e privarla di abiti tutto questo dovuto al suo amore.

Nel frattempo Bianca si innamora di Lucrezio fino a tal punto di sposarlo. Così, a rimanere a mani vuote è proprio Ortensio, che sposerà una ricca donna vedova. Alla fine dell’opera, è raccontata una scena dove sono protagoniste tutte e 3 le coppie a tavola; a un certo punto del racconto, a tavola rimangono solamente i tre uomini mentre le tre donne vanno in un'altra stanza. I tre uomini, dopo aver discusso e parlato su quale fosse la sposa migliore tra le tre, decidono di fare una scommessa su quale fosse la donna più devota delle tre. Nessuno poteva mai credere che l’unica ad obbedire alla chiamata del proprio marito fosse proprio Caterina, mentre le altre due rifiutarono la chiamata dei rispettivi sposi. Caterina, successivamente spiegherà alle altre due i loro doveri per essere buone mogli.

A cura di Federico.

Hai bisogno di aiuto in Fino al 1700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email