I complementi


I complementi sono espressioni che completano il significato della frase; essi aggiungono informazioni per chiarire ed arricchire il predicato o una parte nominale della frase (soggetto, attributo, apposizione, complemento). Possono essere accompagnati da attributi e\ho apposizioni.
  • I complementi diretti| Si uniscono direttamente al predicato; appartengono a questa categoria il complemento oggetto e i complementi predicativi| Leggo un libro.
  • I complementi indiretti| Sono uniti all'elemento da cui dipendono mediante una preposizione semplice o articolata; appartengono a questo gruppo tutti gli altri complementi.| Il vestito di silvia è rosso.
  • I complementi avverbiali| Sono costituiti da avverbi o locuzioni avverbiali; esprimono i significati di numerosi complementi indiretti.| Questo scherzo è finito male.
  • I complementi particolari| Ci sono due complementi che sono autonomi rispetto alla struttura della frase ; non rispondono ad alcuna domanda e sono separati dal resto della frase da una virgola o da un punto esclamativo. Sono i complementi di "esclamazione" e di "vocazione"| Santo cielo! E' tardi.| Dottore, quando la posso vedere?
  • I complementi indiretti sono:Abbondanza, agente, allontanamento, argomento, causa, causa efficiente, colpa, compagnia, concessivo, denominazione, distanza, distributivo, esclusione, estensione, età, fine, limitazione, materia, mezzo, misura, modo, moto a luogo, moto da luogo, moto per luogo, origine, paragone, partitivo, pena, peso, prezzo, privazione, qualità, sostituzione, specificazione, stato in luogo, stima,
    svantaggio, tempo continuato, tempo determinato, termine, unione, Vantaggio.
Hai bisogno di aiuto in Grammatica per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove