Sapiens Sapiens 13858 punti

Le religioni nel mondo


Insieme alle lingue, la religione è un elemento culturale di primaria importanza, perché non esistono popoli senza credenze religiose.
Il Giudaismo è la religione degli Ebrei che un tempo abitavano nella Palestina e che in seguito furono dispersi in tutto il mondo. Essi credono in un solo Dio, creatore di tutto l’Universo e sono ancora in attesa della venuta del messia. Le dottrine fondamentali del Giudaismo sono contenute nel Vecchio Testamento che fa parte della Bibbia
Il Cristianesino è nato anch’esso in Palestina. I cristiani credo in un Dio onnipotente, creatore del cielo e della Terra e in Gesù Cristo, figlio di Dio che è il Messia, tanto atteso. La dottrina del Cristianesimo è contenuta nella Bibbia (Vecchio e Nuovo Testamento). I Cristiani, che superano i 1200 milioni si suddividono in cattolici, protestanti ed ortodossi. I cattolici, in prevalenza i popoli di origine neo-latina, hanno per capo il Pontefice di Roma; i protestanti, chiamati anche “evangelici” non riconoscono l’autorità del Papa e nemmeno alcuni dogmi del cattolicesimo. Il loro distacco è avvenuto nel XVI secolo e ritengono la Bibbia come unico fondamento della loro fede. I protestanti sono divisi in numerose sètte. Gli ortodossi si sono staccati dalla Chiesa cattolica nel XI secolo e questa religione è molto diffusa nei paesi dell’Europa orientale: Romania, Russia, Bulgaria, ecc.
L’Islamismo ammette un solo Dio del quale Maometto il suo profeta, sarebbe stato incaricato di predicare la vera religione. Le dottrine dell’Islamismo sono contenute nel Corano. Questa religione è seguita soprattutto dalle popolazioni dell’Asia occidentale, della Turchia, del Pakistan, della penisola arabica e dell’Africa settentrionale. La loro capitale religiosa è La Mecca.
L’Induismo è una religione antichissima dell’India; ammette diverse divinità, fra cui Brahma Siva e Visnù ed impone una divisione sociale basata sulle caste, rigorosamente separate una dall’altra, fra le quali la più elevata è quella dei sacerdoti.
Il Buddismo è usato in India come reazione all’Induismo e si basa su principi morali molto elevati come l’uguaglianza fra tutti gli uomini e l’amore verso il prossimo. Tuttavia questa religione ha pochi seguaci in India mentre è molto diffusa nell’Asia orientale e centrale. Nell’Asia orientale sono molto seguite anche il Confucianesimo e il Taoismo (in Cina) e lo Shintoismo (in Giappone). Le prime due religioni sono più sistemi filosofici che religioni vere e proprie, mentre lo Shintoismo si basa sul culto della natura e degli antenati.
I popoli più arretrati dal punto di vista della civiltà seguono delle religioni animiste per le quali ogni oggetto o fenomeno naturale possiede un’anima e quindi una propria volontà e dei propri sentimenti. Essi venerano oggetti come alberi, animali od altro che costituiscono i cosiddetti feticci e per questo motivo essi sono chiamati feticisti. L’animismo è diffuso nell’Africa, fra molte popolazioni autoctone dell’America Meridionale e fra gli indigeni australiani.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email