Tutor 42879 punti

tre dei più importanti fiumi d'Europa


Fiumi più importanti d’Europa


Tra i dieci fiumi più importanti del Vecchio Continente europeo circa il 40 % attraversa il territorio della Russia. Alcuni fiumi hanno la loro foce collocata soprattutto nell’area sud-orientale del Continente europeo. Tra i fiumi che prendiamo in considerazione si ricordano il Volga, il Danubio e il Reno. Di seguito verranno spiegate le principali caratteristiche di questi fiumi sopracitati.

Il fiume Volga


Il fiume Volga è il fiume più lungo del Vecchio Continente europeo e si trova nel territorio della Russia europea. In esso si trova anche il più grande bacino fluviale dell’Europa. ha origine nell'area del Rialto del Valdaj e inoltre sfocia nel Mar Caspio. Prima delle costruzioni di dighe, la sua lunghezza era all’incirca di 3.690 km. Ecco alcuni dei principali affluenti del fiume Volga: il Šeksna e il Mologa che sono degli affluenti della parte sinistra; il Šoša che confluisce da destra; il Tverca, che confluisce da sinistra; il Vazuza che confluisce a destra. Il Volga ha anche altri affluenti, questi sono i principali affluenti del fiume nel suo alto corso. Per quanto riguarda l’ingresso all’interno della zona deltizia, questo avviene nel punto di distaccamento del ramo deltizio Buzan che si trova a 46 km a nord di Astrachan. Il regime del fiume russo è nella media di quello di altri fiumi russi. La superficie di questo fiume è vastissima ed esso attraversa gran parte del territorio russo estendendosi anche fino alla parte occidentale della catena montuosa degli Urali.
Grande è la sua importanza dal punto di vista economico e il suo bacino idrografico è quello in cui si colloca la maggior parte della popolazione della Federazione Russa, considerando il fatto che in quest’area sono presenti alcune tra le città più importanti della storia russa. Inoltre rappresenta anche una delle vie di comunicazione più note ed importanti d’Europa. E’ stata anche la culla delle più conosciute civiltà protoindoeuropee e viene anche citato da intellettuali antichi nelle loro opere.

Il fiume Danubio


Dopo il Volga, il Danubio è il secondo fiume più lungo d’Europa con i suoi 2.860 km. Attraversa gran parte degli Stati europei dell’area settentrionale e scorre in numerose importanti Capitali d’Europa. Il Danubio ha inizio in Germania, attraversa poi alcuni Stati europei come l’Austria, l’Ungheria, la Slovacchia, la Romania, l’Ucrania, gettandosi alla fine nel Mar Nero. Nelle sponde del fiume Danubio sono avvenuti anche numerosi eventi storici degni di nota. Per specificare meglio, il fiume nasce in territorio tedesco, per poi percorrere l’Europa centro-settentrionale, spostandosi poi verso sud-est. In seguito nel suo percorso attraversa la città di Vienna, prosegue lungo il confine tra Slovacchia ed Ungheria. Continua la sua discesa verso sud giungendo nel confine tra la Croazia e la Serbia, fino ad arrivare nella parte più settentrionale. Dopo segue il confine tra Romania e Bulgaria ed infine quello tra Romania ed Ucraina per poi sfociare definitivamente nel Mar Nero.
Il delta del Danubio viene considerato oggi un’area da proteggere ed è considerato quale Patrimonio Mondiale dell’umanità dall’UNESCO. E’ anche un’importantissima via di comunicazione e la sua biodiversità risulta essere da tutelare.

Il fiume Reno


Il fiume Reno è lungo ben 1326 km e si trova nell’Europa centro-occidentale. Attraversa i seguenti sei Stati: Svizzera, Liechtenstein, Austria, Germania, Francia, Paesi Bassi. Il Reno nasce nelle Alpi Svizzere, poi attraversa il territorio svizzero, per poi passare attraverso il confine tra la Svizzera e il Liechtenstein e quello tra Svizzera ed Austria. In seguito passa nella Fossa Renana, giungendo quindi in territorio tedesco, proseguendo poi presso il noto Massiccio Scistoso Renano; in seguito giunge nei Paesi Bassi, bagnando anche la celebre città portuale di Rotterdam. Nella storia il Reno ha avuto una grandissima importanza, infatti lungo il suo corso si sono stabiliti dei veri e propri insediamenti umani in passato.
Anche Giulio Cesare comprese l’importanza storica del fiume come punto di difesa molto importante sia per le Gallie sia l’Antica Roma. E’ un fiume navigabile e anche tutt’oggi dal punto di vista economico rappresenta un’importante via di comunicazione.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email