Ominide 13147 punti

Con un rimbombo, l'enorme massa del candido iceberg si stacca dal pack, il fronte di ghiaccio che circonda l'Antartide, il "settimo" continente. "Settimo" dopo i classici cinque e il "sesto": il continente oceano. L'iceberg è uno dei molti "monti di ghiaccio" che d'estate si separano dalla costa come immensi vascelli bianchi, per risalire a nord in acque più calde, dove si scioglieranno, dopo anni di vagabondaggio, in acqua dolce. Sulla massa rocciosa del continente lo strato di ghiaccio è fermo da tempo immemorabile, scosso ogni tanto dalle esplosioni dei vulcani e dai terremoti. Ben poche forme di vita resistono nell'infinito deserto lucente dell'interno: lì la temperatura scende fino a -90° e i polmoni umani non potrebbero inalare aria così fredda.
Decine di migliaia di pinguini schiamazzano, stringendosi l'un l'altro per combattere il gelo. Albatri e procellarie, arrivate quaggiù seguendo le navi, lanciano i loro striduli gridi nell'aria. Pinne di cetacei spuntano tra le fredde onde, i cui galleggiano banchi immensi di gamberetti. Ma le forme di vita si arrestano alle soglie dell'Antartide, là dove il pack scende verso il Mare. All'interno, l'unica entità "viva" è il rabbioso blizzard, il vento polare che spira a 200 km / h e fa precipitare la temperatura anche a 90 gradi sotto zero.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email