Ominide 4479 punti

Galileo Galilei nasce a Pisa nel 1564 ed era figlio di un musicista di nome Vincenzo. Si dedicò agli studi matematici e anche umanistici. Insegnò a Padova e vi rimase per 18 anni e frequentò gli ambienti culturali stringendo amicizia con vari nobili. Ricevette la notizia del cannocchiale nel 1609,lo perfezionò . Ottiene in seguito da parte di Cosimo II de'Medici,il posto di matematico straordinario dello Studio di Pisa. Tra il 1613 e il 1615 scrive le 4 lettere copernicane sui rapporti tra scienza e fede. Nell'ultimo periodo della sua vita perde la vista ed è afflitto da gravi sofferenze.
1) la legge di inerzia,su cui avevano lavorato Galileo e Cartesio;
2) la legge sul cambiamento di moto;
3)la legge del principio di uguaglianza tra azione e reazione.
Tutto questo comporta anche un cambiamento delle idee sull'uomo e della relazione tra sapere scientifico e fede religiosa. La scienza diventa autonoma:trova le proprie vrità indipendentemente dalla filosofia e dalla fede. Quindi la scienza moderna è il frutto di un lungo processo in cui si intrecciano mistica neoplatonica,magia,alchimia e astrologia. Nasce lo scienziato moderno,il quale sperimenta sempre grazie a numerosi strumenti di misura sempre più precisi,come il cannocchiale da Galileo Galilei.Copernico si rese conto che la terra non era ferma al centro dall'universo ma era il sole a ruotare intorno ad essa.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email